STROMBOLI. PRONTO PIANO EVACUAZIONE

-Registrato un forte aumento del tremore vulcanico, a cui e’ seguita una spiccata deformazione del suolo nella parte sommitale del vulcano

-STROMBOLI (ME) – Lo stato d’allerta è massimo. Al punto che questa mattina s’è tenuto un vertice in Prefettura per mettere a punto un piano di evacuazione. L’attività del vulcano è monitorata costantemente e c’è il rischio che la situazione precipiti, al di là dei catastrofismi che stanno impazzando sulla rete.
‘Nella giornata di ieri, poi, e’ stato registrato un forte aumento del tremore vulcanico, a cui e’ seguita una spiccata deformazione del suolo nella parte sommitale del vulcano. Inoltre – prosegue la Protezione civile – una consistente emissione di cenere e vapori – che ha raggiunto diverse centinaia di metri di altezza -, in concomitanza con un aumento del flusso di lava, scorrendo lungo la Sciara del Fuoco ha innescato frane di materiale incoerente”. Il Dipartimento “ricorda, inoltre, che il 31 dicembre 2012 e’ scaduto lo stato di emergenza che attribuiva al Capo della Protezione Civile, in veste di Commissario delegato del governo, gli strumenti necessari per fronteggiare i danni causati dagli effetti indotti dai fenomeni vulcanici nell’isola di Stromboli. Di conseguenza, le amministrazioni ordinariamente competenti sul territorio sono subentrate nella gestione di queste attivita’”.