Tortorici, auto nel torrente Zappulla

TORTORICI (ME) –Deve la sua vita all’immediato intervento di alcuni passanti e soprattutto agli agenti del Posto Fisso di Polizia di Tortorici ed ai Carabinieri di San Salvatore di Fitalia, il quarantenne che questo pomeriggio è rimasto coinvolto in un drammatico incidente stradale autonomo avvenuto lungo la strada a scorrimento veloce che collega Tortorici a Ponte Tre Archi, nel territorio di Mirto.
Intorno alle 15,10, un 40enne che a Tortorici si occupa di commercio di auto, ha perso il controllo della propria Fiat Brava in un tratto della strada che costeggia il torrente Zappulla all’altezza di contrada Sant’Adriano del comune San San Salvatore. Un punto già tristemente noto alle cronache per la scarsa aderenza dell’asfalto e la mancanza di un tratto del guardrail.CULU
L’automobilista non è più riuscito a tenere l’aderenza della vettura che è sbandata prima di finire in un terrapieno nel quale si è ribaltata ed è finita nell’alveo del torrente.
Acqua gelida ed impetuosa che in poco tempo si è riversata all’interno dell’abitacolo nel quale il 40enne è rimasto incastrato. Per fortuna l’allarme è stato immediato e alcuni automobilisti in transito insieme agli alle forze dell’ordine sono riusciti ad estrarre dalle lamiere il passeggero che ha rischiato l’annegamento.
Per l’uomo, fortunatamente, solo lievi escoriazioni e tanta paura. Dopo essere stato tratto in salvo ha persino rifiutato il ricovero in ospedale.
L’auto, invece, è rimasta per molte ore nel greto dello Zappulla mentre si svolgevano i rilievi.(Fonte AmNotizie)