Sant’Agata Militello, Mancuso(neoeletto al Senato) lascia la carica di sindaco ?

-Le dimissioni potrebbero portare la città al voto già a maggio

-SANT’AGATA DI MILITELLO (ME) –Potrebbe chiudersi anticipatamente il mandato amministrativo del sindaco di Sant’Agata Militello, Bruno Mancuso, eletto Senatore nella lista del Pdl in Sicilia. Insieme ai suoi legali, in queste ore, Mancuso sta verificando la normativa che regola i casi di incompatibilità fra sindaco ed incarico parlamentare. Il Testo Unico sugli Enti Locali 267 del 2000, non prevede l’ineleggibilità per i sindaci dei comuni con popolazione inferiore a 20.000 abitanti, ma la legge 148 del 201, ha posto limiti al cumulo delle cariche elettive motivate con il contenimento della spesa pubblica. Ma una disposizione legislativa che vieta il cumulo delle cariche elettive, amplia l’incompatibilità anche ai sindaci dei Comuni con popolazione superiore ai 5 mila abitanti.bruno Ci sono, nel recente passato, diversi esempi di sindaci che contemporaneamente hanno mantenuto le cariche di parlamentare e amministratore locale, ma tutto lascia supporre che il sindaco Bruno Mancuso decida, nell’imminenza o subito dopo l’insediamento a Palazzo Madama il 15 marzo, di annunciare le dimissioni dalla carica di primo cittadino di Sant’Agata Militello. In mancanza di norme chiare, Mancuso potrebbe decidere di rimettere subito la carica di sindaco sia per dedicarsi completamente al nuovo ruolo di senatore che per non prestare il fianco ad eventuali ricorsi, ma anche per non lasciare per un anno la gestione del Comune in mano ad un commissario. Infatti, nel caso in cui Mancuso si dimettesse da Sindaco entro il 23 marzo, Sant’Agata Militello verrebbe inserita nell’elenco dei comuni siciliani chiamati al rinnovo delle cariche amministrative il 26 e 27 maggio prossimi. Per sapere, basta attendere pochi giorni.(Fonte AmNotizie)