Terme Vigliatore, sequestrate 12 villette

TERME VIGLIATORE /(ME) Sono state sequestrate 12 villette a Terme Vigliatore, località in provincia di Messina. Le villette, costruite dalla Cooperativa “Santa Croce” attraverso delle sovvenzioni della Regione, erano state costruite su terreni espropriati dal Comune. Il sequestro dei lotti, scattato a seguito di una denuncia da parte dei proprietari, è stato disposto dal gip Anna Adamo su esplicita richiesta dei sostituti procuratori Mirko Piloni e Francesco Massara. Il sequestro, eseguito dai Carabiniere della locale stazione, rientra nel piano di lottizzazione che gli investigatori definiscono abusivo. Sono stati notificati anche 14 avvisi di garanzia nei confronti del presidente della Cooperativa, del dirigente dell’ufficio tecnico del Comune di Terme Vigliatore, del progettista e di alcuni componenti delle commissioni edilizie.n I soggetti coinvolti sono: Antonina Cagigi, presidente Cooperativa, Roberto Giunta, progettista dell’opera, Vincenzo Torre, geometra del Comune di Terme Vigliatore; ed i componenti delle commissioni edilizie, Filippo Neri Squadrito, Sebastiano Mazzeo, Francesco Bonomo, Giuseppe Torre, Francesco Buglisi, Salvatore Settineri, Salvatore Crisafulli, Pippo Feminò, Andrea Calabrò, Filippo Foti e Giuseppe Bellinvia. A tutti viene contestato il reato di “illecito edilizio di lottizzazione abusiva”.