Sicilia, Grasso “Giusta la bocciatura dei ticket sanitari. Il Governo regionale in equilibrio precario”

PALERMO – “L’introduzione dei ticket sanitari previsti dal Governo Regionale, giustamente rifiutata con decisione dalla commissione sanità e servizi sociali all’ARS, non tiene conto della vera situazione reddituale del ceto medio e dei cittadini siciliani, ai quali il Governo pensa di far pagare gravosi ticket non riuscendo tuttavia a garantire l’immediatezza delle diagnosi e la certezza delle cure, a causa di un sistema sanitario regionale inefficiente e poco razionale”. Così il Presidente del gruppo parlamentare Grande Sud all’Assemblea Regionale Siciliana e componente della commissione Sanità, Bernardette Grasso.“La disapprovazione unanime di un tale provvedimento, – continua Grasso – inoltre, rimarca la scarsa interlocuzione tra maggioranza parlamentare e Governo, segno questo di equilibri precari evidentemente ormai difficili da rinsaldare. Del resto,- conclude Grasso – è inimmaginabile pensare di continuare a procedere nell’opera di Governo, affidandosi alla fragile speranza di trovare in aula il sostegno di maggioranze provvisorie e a geometrie variabili”.