Longi. Botte da orbi in un bar, un arresto ed una denuncia

LONGI (ME) –I Carabinieri di Longi, nella tarda serata di sabato, hanno tratto in arrestato un 56enne e denunciato un 31enne, entrambi residenti a Longi, a seguito di un litigio scoppiato per futili motivi all’interno di un bar della zona. Le manette sono scattate per S C, già noto alle forze dell’ordine, mentre l’altro autore della rissa si è dileguato ed è attualmente ricercato. A fare scattare l’intervento dei Carabinieri, intorno alle 23.00 di ieri sera, è stata una telefonata pervenuta all’utenza di Pronto Intervento 112, che segnalava una lite fra alcuni clienti in un bar nel centro di Longi. Dalla ricostruzione dei fatti effettuata dai militari dell’Arma, due individui presenti nel bar, per futili motivi, hanno aggredito un cliente procurandogli delle lesioni alla fronte ed al mento. Una volta acquisiti tutti gli elementi necessari per l’identificazione degli autori della lite, sono scattate le manette per Sebastiano Calandi, che nel frattempo stava uscendo dal bar, mentre l’altro autore della lite, un 31enne, è riuscito ad allontanarsi, rendendosi irreperibile. L’uomo aggredito è stato sottoposto alle cure dei sanitari della la guardia medica del posto, ed è stato giudicato guaribile in sette giorni, salvo complicazioni. Il 56enne è stato tratto in arresto per lesioni personali e violenza privata, è stato condotto presso la propria abitazione e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, in attesa di essere giudicato nel corso dell’udienza che si terrà con rito direttissimo nella giornata di domani, 29 aprile. Mentre l’altro autore delle lite, tuttora irreperibile, è stato denunciato in stato di libertà.