Massimo e Debora possono tornare a sorridere: avranno una casa e un lavoro

-di Nino Caliò

-SAN MARCO D’ALUNZIO (ME) – La storia dei coniugi Dolfin ha commosso prima Messina e poi l’Italia, dopo che Bruno Vespa li ha invitati alla trasmissione “Porta a Porta”.
Da due anni vivevano all’interno di una vecchia automobile non avendo nessuno dei due un posto di lavoro e la possibilità di pagarsi un affitto.

La scorsa settimana del caso se n’è occupato il programma di Rai1 e la vita per i coniugi Dolfin è cambiata nel breve volgere di qualche giorno.
Una società manifatturiera di San Marco d’Alunzio, di proprietà della famiglia Miracula, ha offerto a Massimo e Debora Dolfin il lavoro e una casa.
Ieri sera la notizia è stata data nel corso della trasmissione televiva con tanto di collegamento da Frazzanò, dove si trova lo stabilimento della San Lorenzo. La società produce capi d’abbigliamento per importanti griffe. 

In tv Massimo e Deborah, visibilmente emozionati, hanno rigraziato Bruno Vespa e della storia se n’è parlato abbbondantemente nel corso della puntata.