Azzerato mandamento mafioso Porta Nuova a Palermo: oltre 30 fermi

-Vasta operazione antimafia contro il racket del pizzo e il traffico di droga

-PALERMO –Una vasta operazione antimafia dei carabinieri di Palermo, denominata “Alexander”, ha portato all’esecuzione di una trentina di fermi tra le province del capoluogo siciliano, Trapani e altre parti d’Italia. Gli ordini sono stati emessi dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo e i reati contestati sono quelli di associazione per delinquere di stampo mafioso e traffico internazionale di stupefacenti. Le indagini hanno consentito di ricostruire gli assetti e le dinamiche criminali del mandamento mafioso palermitano di Porta Nuova, individuandone capi e gregari.

Si è accertato che il sodalizio, pur continuando a esercitare una soffocante attività estorsiva sul territorio, consapevole che l’imposizione del pizzo a imprenditori e commercianti non è più sufficiente, complice l’attuale crisi economica, a mantenere le famiglie degli affiliati detenuti, si allea con altre consorterie mafiose della città e dell’area trapanese per gestire le “piazze dello spaccio” e, come negli anni Ottanta, l’approvvigionamento degli stupefacenti direttamente dai Paesi produttori del Sud America e del Nord Africa.

Nello stesso contesto, sono stati sequestrati beni mobili e immobili per un valore complessivo di circa tre milioni di euro.(TM NEWS)

Be the first to comment on "Azzerato mandamento mafioso Porta Nuova a Palermo: oltre 30 fermi"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.