Cefalù ; ritrovato il maresciallo Rino Piscitello

CEFALU’ (PA) -Sono stati alcuni bagnanti ad aver notato una persona che vagava sulla via del mare del rinomato centro turistico palermitano. Qualcuno ha deciso di chiamare il 118 e dopo pochi minuti sul posto è arrivata un’ambulanza dell’ospedale di Cefalù. E’ stato uno degli operatori del 118 a riconoscere Rino Piscitello come il maresciallo scomparso da Palermo nei giorni scorsi. “L’avevo visto – avrebbe detto al fratello del maresciallo – guardando il servizio nel telegiornale di Onda tv, l’emittente televisiva santagatese che registra buoni ascolti anche in grtan parte della provincia di Palermo”. L’operatore sanitario con i suoi colleghi hanno così caricato in ambulanza il maresciallo e per una mancata disponibilità di posti al nosocomio di Cefalù, si sono avviati verso l’ospedale di Mistretta. In ambulanza Rino Piscitello avrebbe avuto vari momenti di lucidità…. ha, tra l’altro, detto il suo nome e fatto riferimento al fratello Massimo. Nessuna notizia circa le fasi della sua assenza in questa settimana. Una volta in ospedale dopo le prime cure è stato raggiunto dai familiari con i quali avrebbe scambiato solo poche battute. Poi su richiesta dei medici per consentire loro le terapie del caso, l’incontro è stato sospeso. Mistero fitto quindi su dove sia stato il sottufficiale in questi giorni. L’unica cosa certa è che si è allontanato tra giovedì e venerdì dal suo alloggio in caserma a Palermo, a bordo della sua Citroen Xsara station vagoon. Dal quel momento di lui si è persa ogni traccia. Un particolare lasciano pensare che l’uomo abbia lasciato l’auto, che non è stata ancora ritrovata, e si sia incamminato a piedi. Infatti i medici che lo hanno trovato in discrete condizioni generali hanno rilevato che presenta i piedi molto gonfi e con alcune piccole piaghe. E’ quindi possibile che abbia raggiunto Cefalù a piedi da Palermo. Sembrano anche smentite la lettera ritrovata dal commilitano (in molti hanno sostenuto invece che la missiva fosse indirizzata al comandante insieme ad un cofanetto con alcuni effetti personali. Il maresciallo aveva con sè sia il portafogli con tutti i documenti sia i due telefoni cellullari che però risultavano spenti da venerdì. Insomma si risolve così una vicenda che aveva creato sconforto tra i familiari ed amici ed apprensione tra quanti conoscono Rino Piscitello e i suoi familiari. Ci sarà ora da capire dove e come ha trascorso questi giorni, i motivi della sua misteriosa sparizione. Tutte domande che potranno avere una prima risposta con il ritrovamento dell’auto.

Be the first to comment on "Cefalù ; ritrovato il maresciallo Rino Piscitello"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.