Crocetta: “Mi candido alla segreteria del Pd”

CASTEL DI TUSA (ME)  – C’è anche  un  Crocetta di lotta, «io non mi faccio condizionare da nessuno». C’è un Rosario Crocetta di governo, «io sono il governatore di tutti i siciliani». Ma c’è anche – lo scopriamo oggi, ma covava da tempo la decisione – un Rosario Crocetta che aspira al ruolo di segretario di Pd. Altro che Megafono, movimento politico nato dentro il centrosinistra, inizialmente “non” alternativo al Pd, ma poi finito per essere il contenitore politico di ex fedelissimi di Raffaele Lombardo, Angelino Alfano e Totò Cuffaro. Semplice. Perché “Saro” è così: tutto è il contrario tutto. Del resto scigliere il Megafono è un’operazione semplice, «si tratta di un’idea, non di un partito». 
Dunque Crocetta tenta del dialogo per ricompattare una maggioranza che, alla primo voto (il caso delle nomine Irsap) è andata sotto. Ma il segretario regionale Giuseppe Lupo detta le condizioni: “Non avvieremo alcun confronto se prima non usciranno dalla giunta i quattro assessori indicati dal Pd“. Cambia gli assessori e ci sediamo a parlare, il messaggio di Lupo. Ma il governatore potrebbe tentare una diversa soluzione, deciso a “non farsi logorare” da questa lotta. Prendersi un pezzo del partito democratico, trasformandosi dunque in una corrente organizzata all’interno dei democratici.

Be the first to comment on "Crocetta: “Mi candido alla segreteria del Pd”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.