La Polizia arresta un rapinatore dei caselli autostradali. Armato di coltello aveva appena messo a segno il colpo.

A Tortorici, spacciatore 20enne arrestato dai Carabinieri

MESSINA – Giovanni Costa, 33 anni già con precedenti penali, è stato arrestato dagli agenti della polizia stradale di Messina e della Sottosezione di Giardini Naxos , per rapina aggravata, nell’ambito delle indagini sui colpi commessi al casello autostradale di Tremestieri negli ultimi mesi. I poliziotti, alle 20.40 di ieri, hanno notato due individui, di cui uno armato di coltello e l’altro col volto parzialmente travisato da un cappuccio, che si avvicinavano ad uno dei caselli autostradali sulla carreggiata Messina – Catania.
Gli agenti hanno, quindi, accerchiato il casello e intimato l’alt ai due giovani che, sotto la minaccia dell’arma, avevano appena messo a segno la rapina, impossessandosi della somma contante di 1.100,00 €.  Alla vista degli agenti, Costa ha gettato il coltello che aveva in mano, successivamente sequestrato, è stato immediatamente bloccato e tratto in arresto, mentre l’altro malvivente si è dato alla fuga, lanciandosi nella scarpata e facendo perdere le proprie tracce. L’intero ammontare del bottino è stato recuperato addosso all’arrestato che, su disposizione del P.M. di turno, Diego Capece Minutolo, è stato rinchiuso al carcere di Gazzi. Sono in corso indagini per rintracciare il secondo rapinatore.

TORTORICI (ME) – I Carabinieri della Stazione di Tortorici hanno tratto in arresto Antonio Musarra Pecorabianca, 20 enne di Tortorici, bracciante agricolo già noto alle Forze dell’Ordine, per spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane è stato fermato in occasione di un posto di controllo effettuato ieri nel tardo pomeriggio dai Carabinieri della Stazione oricense. A causa del particolare stato di agitazione dello stesso al momento dell’Alt, i Carabinieri hanno deciso di procedere alla perquisizione personale e veicolare dell’autovettura sulla quale viaggiava il 20 enne.musarra_pecorabianca Dopo un primo controllo sembrava che tutto fosse in regola, ma i militari dell’Arma, non convinti, hanno approfondito la perquisizione all’interno dell’autovettura su cui viaggiava il giovane e, in una rientranza, ben nascosta e mimetizzata, sono state rinvenute delle confezioni di plastica contenenti 106 grammi di marijuana, subito repertata dai Carabinieri che l’hanno posta sotto sequestro. Per tale motivo, informata la Procura della Repubblica di Patti, i Carabinieri hanno tratto in arresto Antonio Musarra Pecorabianca e condotto presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari, in attesa del processo con rito direttissimo.

Be the first to comment on "La Polizia arresta un rapinatore dei caselli autostradali. Armato di coltello aveva appena messo a segno il colpo."

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.