Sbarco immigrati del 9 aprile, arrestato uno scafista

MESSINA – Gli agenti della Squadra Mobile hanno proceduto, nella tarda serata di ieri, al fermo di un senegalese, Mamadou Dia, di 19 anni, che le indagini individuano come uno degli scafisti che hanno trasferito su gommoni i 365 migranti dalla costa della Libia sino alle acque internazionali dove sono stati soccorsi dalla nave mercantile Prosper e trasferiti a Messina. Sono gravi gli indizi che individuano le responsabilità del giovane straniero. Nel corso della giornata di ieri, le intense indagini caratterizzate da numerose verbalizzazioni e riscontri oggettivi hanno portato al fermo dell’uomo ritenuto fortemente indiziato del reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Nella giornata odierna, peraltro, 130 immigrati attualmente ospitati al Palanebiolo, saranno trasferiti presso l’aeroporto di Catania Fontanarossa da dove alle ore 14,00 partiranno verso altre destinazioni. La permanenza degli stessi presso questa città, infatti, come assicurato dal Ministero dell’Interno, avrà carattere temporaneo e transitorio in attesa di più idonee soluzioni alloggiative che saranno individuate.

Be the first to comment on "Sbarco immigrati del 9 aprile, arrestato uno scafista"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.