PASQUA, BUM DI TURISTI ALLE EOLIE

LIPARI (ME) – Pasqua, più di 7 mila turisti sono arrivati nelle Eolie, per la maggior parte tedeschi, inglesi e austriaci. Per far fronte all’arrivo dei tantissimi turisti, la Compagnia delle Isole ha aumentato le corse straordinarie al traghetto che collega le isole Eolie con Milazzo. Tra i posti più frequentati, Stromboli che con il cratere quasi sempre in attività attrae di più gli stranieri. Infatti, grazie alla presenza delle guide, è possibile ammirare l’eruzione da quota 900 metri. Comunque, nonostante il tempo incerto quasi quattro italiani su dieci (38 per cento) hanno scelto di trascorrere la Pasquetta all’aria aperta con la tradizionale gita fuori porta e il classico pic nic, mentre solo il 5 per cento al ristorante ed il 3 per cento negli agriturismi, che in molti casi si sono attrezzati anche con la semplice messa a disposizione spazi per le tavolate fai da te. Questo è quanto emerge da una indagine Coldiretti/Ixè. Il 18 per cento degli italiani ha colto invece l’occasione per riposare in casa mentre il 10 per cento ha scelto di fare una vera e propria vacanza, per il 9 per cento è un giorno come gli altri e per il 7 per cento è una opportunità per partecipare a manifestazioni ed eventi.  La maggioranza degli italiani ha dunque mantenuto la tradizione del pic nic che quest’anno è stato segnato dalla maggiore attenzione ad evitare gli sprechi con il recupero degli avanzi del menu della Pasqua, che il 79 per cento degli italiani ha trascorso a casa per una spesa di circa un miliardo di euro.

Be the first to comment on "PASQUA, BUM DI TURISTI ALLE EOLIE"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.