Arresti a Messina, Roma, Milano, per usura, estorsione e spaccio di droga

MESSINA – Operazione dei carabinieri contro la droga, l’usura e le estorsioni. E’ stata portata a termine tra Messina, Roma e Milano. Diciotto le persone finite in carcere e due agli arresti domiciliari nei confronti di altrettante persone accusate a vario titolo di associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, usura ed estorsione. Le indagini hanno consentito di scoprire l’esistenza di una presunta organizzazione accusata di spacciare cocaina e marijuana e di portare alla luce diverse attività di usura ed estorsione, condotte secondo le indagini da parte di tre degli arrestati, nei confronti di persone costrette a restituire le somme ottenute in prestito con interessi che potevano arrivare anche al 300%.

I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa alle 11 al Comando provinciale dei carabinieri di Messina.

Aggiornamento :

 “Operazione Biancaneve”;  Le indagini hanno consentito di scoprire l’esistenza di una presunta organizzazione accusata di spacciare cocaina e marijuana e di portare alla luce diverse attività di usura ed estorsione, di seguito i nomi degli arresti effettuati questa mattina dai Carabinieri della compagnia di Messina Sud. Finiscono in carcere: Antonino Tavilla, 25 anni, Tommaso Mangano, 35 anni, Giuseppe Viola, 37 anni, Fabio Abate, 27 anni, Andrea Aloisio Oteri, 32 anni, Ludovico Spuria, 24 anni, Danilo Lo Paro, 24 anni, Angelo Barnà, 25 anni, Nicolas Cannaò, 30 anni, Christian De Stefano, 24 anni, Giampiero Bitto, 26 anni, Antonio Micali, 27 anni, Giuseppe Antonio Utano, 31 anni, Pietro Giuseppe Trimarchi, 51 anni, Antonino Bonaffini, 41 anni, Nicola Tavilla, 49 anni, Giuseppe Mazzù, 56 anni.

Be the first to comment on "Arresti a Messina, Roma, Milano, per usura, estorsione e spaccio di droga"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.