Barcellona-Si scava in un nuovo “cimitero della mafia”

BARCELLONA P.G. (ME) – Il 43enne Carmelo D’Amico, dalle notizie apparse oggi sulla “Gazzetta del sud”, da  qualche settimana “starebbe  riempiendo in gran segreto parecchi verbali davanti ai magistrati della Dda di Messina“. “Il suo clamoroso pentimento – come  riportato oggi sulla Gazzetta del sud – da ieri è diventato “visibile” con la nuova campagna di scavi per trovare i morti ammazzati sin dagli anni ’90 nei torrenti tirrenici e poi gli arsenali di Cosa nostra tra Barcellona, Terme Vigliatore, Rodì Milici e San Filippo del Mela, ha una portata veramente fondamentale per ricostruire ancora meglio la storia dei Barcellonesi dopo le recenti operazioni “Gotha”, e costituirà  senza dubbio per il futuro una fonte inesauribile di informazioni per magistrati e investigatori”. 

Una nuova pagina di storia, alla lotta alla mafia, si potrebbe nei prossimi mesi “aprire” in seguito alle dichiarazioni del barcellonese D’ Amico.(LaProvinciaMessima)

Be the first to comment on "Barcellona-Si scava in un nuovo “cimitero della mafia”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.