Messina- Caso Genovese, la GdF sequestra altri 41 immobili

Ulteriori sequestri per 5 milioni di euro

MESSINA – La Guardia di finanza di Messina ha eseguito, su ordine del gip del Tribunale di Messina Giovanni De Marco un provvedimento di sequestro dei beni per un valore di circa 5 milioni di euro riconducibili agli indagati dell’operazione “Corsi d’oro”, tra il deputato nazionale del Pd Francantonio Genovese. Tra i beni sequestrati 41 immobili nella disponibilità degli imputati, accusati a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio, erogazioni pubbliche destinate al finanziamento di progetti tenuti da centri di formazione professionale. A Francantonio Genovese sono stati sequestrati due immobili del valore di 630 mila euro; al cognato di Genovese, il deputato regionale del Pd Franco Rinaldi, altri due immobili valutati 243 mila euro; alla cognata Giovanna Schirò un immobile di 67 mila euro; alla moglie di Genovese, Chiara Schirò, 3 immobili per 499 mila euro.
Altri sequestri hanno riguardato proprietà di Elio Sauta, 12 immobili per un milione e 160 mila euro; Graziella Feliciotto (2 immobili per 4.600 euro); Stefano Galletti (500 mila euro); Roberto Giunta (117 mila euro); Natale Lo Presti (9.300 euro); Giuseppina Pozzi (25 mila euro); Concetta Cannavò (165 mila euro); Natale Capone (37 mila euro).
Per quanto concerne le società utilizzate per far lievitare i costi rimborsati dalla Regione, alla Calaservice srl sono stati sequestrati 5 immobili per 227 mila euro; alla Centro servizi 2000 srl 3 immobili per 225 mila euro e alla Napi service srl beni per un milione e seicento mila euro.
Francantonio Genovese è attualmente agli arresti domiciliari, anche se il Riesame accogliendo il ricorso della Procura ha chiesto il suo trasferimento in carcere. Al momento però si attende il pronunciamento della Cassazione.

Be the first to comment on "Messina- Caso Genovese, la GdF sequestra altri 41 immobili"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.