Sospetto caso di Ebola a Palermo, allarme rientrato

PALERMO – Sono state ore di paura e fermento nel capoluogo siciliano, la notizia diffusa parlava di un sospetto caso di contagio registrato all’ospedale Buccheri La Ferla di Palermo. Un uomo di origini africane, giunto al nosocomio, presentava i sintomi originari da contagio di ebola, con febbre alta e dolori addominali. L’uomo, posto subito in isolamento, è stato sottoposto a tutti gli esami i quali, per fortuna, hanno spazzato via ogni paura. All’uomo è stata diagnosticata la tubercolosi, anche se il degente rimarrà, comunque, sotto osservazione ancora qualche giorno. Il diffondersi della notizia, accanto ad una psicosi che non si attenua, ha costretto l’ospedale ad eseguire le tecniche di isolamento precauzionale. Già la scorsa settimana, sempre a Palermo, si era diffusa la notizia di un uomo di origini francesi, con possibile contagio di virus da Ebola.
Ricoverato e sottoposto anch’egli, a tutte le analisi di routine, ha appreso di non avere l’ebola, bensì la faringite. Anche in questo caso, dunque, allarme rientrato.

Be the first to comment on "Sospetto caso di Ebola a Palermo, allarme rientrato"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.