Canneto – Incendi misteriosi , c’è la svolta: spunta un indagato

Tanto rumore per nulla. Nessun mistero: i roghi di Caronia appiccati da un uomo

CANNETO DI CARONIA (ME) – Ne hanno parlato persino testate nazionali, si sono mossi esperti del settore, uomini del Ris, scienziati, e pure maghi, alla fine, almeno sembrerebbe, c’è un uomo dietro i roghi che per anni hanno distrutto elettodomestici, abitazioni e tanto altro a Caronia. Altro che mistero, altro che forze oscure o semplicemente elettromagnetiche, secondo indagini, affidate ai carabinieri dalla Procura di Patti, la serie di incendi divampata dal 20 luglio all’ 8 ottobre, è attribuita ad un solo uomo, uno solo che ha tenuto sotto scacco una marea di esperti.
L’uomo è indagato per i reati di incendio e danneggiamento, seguiti da incendio continuato.
Stamane, i carabinieri della Compagnia di Santo Stefano di Camastra hanno effettuato 11 perquisizioni a diverse abitazioni di Caronia. Gli investigatori tentano di stabilire come, l’uomo, abbia potuto appiccare le fiamme a distanza. Se esistono dispositivi, generatori di combustione o altro che consentano le “magie” sin qui registrate.

Sin qui gli accertamenti incastrerebbero l’indagato soltanto per gli incendi di quest’ultima estate, ma si indaga per stabilire se l’intero “caso Caronia”, che si trascina da anni, sia stato frutto della stessa mente.
Sui fatti gli inquirenti mantengono il più stretto riserbo. (EcodelSud)

Be the first to comment on "Canneto – Incendi misteriosi , c’è la svolta: spunta un indagato"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.