Striscia la notizia a Messina – Stoppa minacciato con un fucile da un allevatore, due anni fa stessa reazione

“Ti fazzu manciari di cani, vatinnni”

MESSINA – “Ti fazzu manciari di cani, vatinnni”: così un allevatore ha bloccato l’inviato di Striscia La Notizia Edoardo Stoppa, che da Messina ha ricevuto diverse segnalazioni su alcune vicende che riguardano i maltrattamenti degli animali. E’ partito da un luogo che conosceva già: l’allevamento in un’area  sotto il ponte dell’autostrada A18 sotto il torrente Santo Stefano all’altezza di Santa Margherita, che nel 2012 a seguito dello stesso blitz, era stata bonificata dagli  agenti della Polizia Municipale di Messina coadiuvati da Polizia e Carabinieri. Ma a distanza di due anni la stalla abusiva e i recinti utilizzati per allevare animali sono di nuovo li, e gli animali nelle stesse pessime condizioni igienico sanitarie. Anche la reazione dell’allevatore è stata la stessa: ha imbracciato il fucile, minacciando Stoppa che è fuggito per evitare il peggio. Nel 2012 i due proprietari  erano già stati denunciati per reati ambientali. Nell’allevamento si trovano cani, pecore, muccche un maiale, galline e conigli rinchiusi in mezzo al fango e alla melma, legati con catene alle zampe, senza potersi muovere. Anche in quell’occasione Stoppa aveva chiesto spiegazioni al proprietario degli animali che lo ha insultato e ha imbracciato un fucile minacciandolo finché l’inviato di Striscia la Notizia non è dovuto andare via. Qui il video dell’intervento di Stoppa nel 2012: http://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/videoextra.shtml?15320  attesa di conoscere le prossime tappe della permanenza a Messina dell’inviato di Striscia, ci auguriamo che la prossima sia sul Torrente Trapani, dove sono stati  segnalato la presenza di asinelli e animali scuoiati, in un’ area di assoluto degrado. (MessinaOra)

 

Be the first to comment on "Striscia la notizia a Messina – Stoppa minacciato con un fucile da un allevatore, due anni fa stessa reazione"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.