“Nessun rifinanziamento per il ponte di Messina”

Pronta risposta del Ministero alle Infrastrutture

MESSINA – Un’errata lettura di una tabella dell’Allegato Infrastrutture del Def ha indotto a ipotizzare un rifinanziamento del Ponte sullo Stretto di Messina”. Così il Ministero delle infrastrutture e trasporti smentisce che ci sia un rifinanziamento dell’opera. La precisazione arriva dopo l’interrogazione presentata da Sel.
“Si tratta – spiega il Ministero – della tabella Revoche e reimpieghi, pubblicata sul sito del Cipe per obbligo di legge sin dal gennaio scorso e riportata all’inizio dell’Allegato Infrastrutture. Il Decreto legge 23 dicembre 2013, n. 145 (convertito dalla legge n. 9 del 21 febbraio 2014) stabilisce, all’art. 13, comma 1/bis, che venga pubblicata un’anagrafe dei provvedimenti aventi forza di legge con i quali siano state revocate le assegnazioni disposte con delibere Cipe per la realizzazione di interventi infrastrutturali”. “Il termine reimpieghi indica non lo stanziamento di risorse a un’opera, ma l’indicazione storica di risorse revocate e non utilizzate né utilizzabili”, prosegue la nota, che aggiunge: “A riprova che per il Ponte sullo Stretto di Messina non sono state assegnate risorse basta consultare la Tabella 2 dell’Allegato Infrastrutture ‘Stato dell’arte e degli avanzamenti del programma infrastrutture strategiche” dove alla voce ‘Ponte Stretto Messina’ (pagina 70) non risultano stanziamenti”.

Be the first to comment on "“Nessun rifinanziamento per il ponte di Messina”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.