Messina – Cade una palma sul Viale San Martino e al Cimitero Monumentale crolla un cornicione

Il bilancio “maltempo” si fa più pesante , dopo l’incidente di stamani a Vulcano

MESSINA – Non solo allagamenti, a causa del maltempo che imperversa a Messina. Intorno a mezzogiorno , un pezzo di cornicione del muro perimetrale del Cimitero Monumentale , in via Catania, è crollato rischiando di colpire un passante. Un’altra  palma è stata a sua volta abbattuta dal vento, in viale San Martino, all’altezza di via Trento, finendo sui binari del tram. In entrambi i casi, sono intervenuti sul posto i vigili del fuoco. Non si registrano danni alle persone. A generare il distacco di un pezzo di cornicione, della lunghezza di circa tre metri, del cimitero monumentale pare sia stata la pioggia infiltratasi nel muro. Un ulteriore contributo potrebbe essere stato dalla terra accumulatasi sopra lo stesso cornicione, la quale, con il contributo dell’acqua, pare abbia spinto la struttura in pietra di Siracusa, dunque di assoluto pregio, verso il basso. A far propendere per questa tesi, soprattutto l’assenza di criticità rilevata dal Comune durante i periodici sopralluoghi di rito. Al momento, i pompieri hanno apposto dei sigilli. Al più presto l’area verrà transennata. La rimozione dei blocchi venuti giù dovrebbe avvenire entro domani, in maniera tale da mettere l’area in sicurezza al fine di evitare analoghi episodi. Per il ripristino del cornicione, invece, si dovranno presumibilmente attendere tempi migliori per le asfittiche casse di palazzo Zanca. Regge, per il momento, l’approdo di Tremestieri. Come rivelano le immagini, entrambe le invasature lavorano a regime, sebbene si registri qualche difficoltà dovuta alle raffiche di vento che fanno oscillare le navi in fase di manovra e di carico/scarico dei mezzi.E’ stato il forte vento, questa mattina, a creare problemi alla nave traghetto Pietro Novelli della Compagnia delle Isole durante la manovra di ormeggio nel porto di Vulcano.  La nave, con 19 passeggeri a bordo e nessun automezzo, era partita da Milazzo alle 7 e la sua meta finale doveva essere l’isola di Lipari. Durante l’attracco al porto di Vulcano, però, la Pietro Castelli ha violentemente impattato contro il cordolo della banchina. Nel contraccolpo, alcuni passeggeri sono rimasti lievemente feriti. In quattro, infatti, sono stati prontamente medicati e trasportati alla Guardia Medica. A livello esterno, invece, i danni sono stati limitati. Nessun inquinamento, solo un piccolo danneggiamento alla parte esterna della nave ed al cordolo della banchina del porto che è già stato prontamente transennato. Sul posto, per i rilievi del caso c’era il personale della Guardia Costiera di Lipari col Comandante Paolo Margadonna.

Be the first to comment on "Messina – Cade una palma sul Viale San Martino e al Cimitero Monumentale crolla un cornicione"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.