Autostrade Siciliane – La bufala degli stipendi d’oro

Pubblicazione integrale della lettera inviata alla nostra redazione 

MESSINA – Mi chiamo Francesco e sono un agente tecnico esattore (e non casellante) full time  con 26 anni  di servizio al Consorzio Autostrade Siciliane. In merito al vari articoli DIFFAMATORI di stampa sui STIPENDI D’ORO AI DIPENDENTI DEL CAS  volevo fare alcune precisazioni:le cifre degli emolumenti  riguardante soprattutto gli agenti tecnici esattori del cas  che sono state scritte (euro 2300)  sono di gran lunga superiori alla realtà nonostante chi le scrive faccia 8 ore di lavoro giornaliero ( con dei turni  continui e avvicendati anche notturni e lavorando di domenica e altre festività comprese in condizioni di lavoro disagiato) .Se qualcuno di noi ha la fortuna di prendere qualche centinaio di  euro in più del ns REALE stipendio ciò è dovuto a dello straordinario (fissato nei limiti di legge) che viene effettuato per la ben nota cronica carenza di personale,(stagionali lasciati proditoriamente e ingiustamente a casa) comunque tutto è perfettamente in linea con il contratto nazionale di categoria…per dirla con parole semplici il collega che lavora in un qualsiasi casello del nord Italia a parità di qualifica ha lo stesso stipendio di un dipendente del CAS. (in qst momento prende beato lui qualcosa in più) .

Inoltre trattasi di emolumenti pagati non dalla Regione o dallo Stato (non siamo dipendenti regionali che tra l’altro fanno 36 ore settimanali) ma da una percentuale sui pedaggi  autostradali, se poi si vuole sapere  dove vanno i  rimanenti incassi  dei pedaggi  e delle royaltyes (misere) delle aree di servizio bisognerebbe chiederlo ai  quei dirigenti  che in qst anni si sono avvicendati in qst ente.
La realtà è che buona parte della politica siciliana e chi gestisce la cosa pubblica per distogliere l’attenzione dalle loro inefficienze e ruberie se la prende con le tasche dei lavoratori..oggi tocca a noi…domani toccherà ad altri.
Noi non stiamo rubando nulla e il nostro contratto nazionale è sacrosanto,in questi 14 anni è stato sancito da diverse delibere di giunta regionale e da diversi atti del Cas e dei suoi amministratori ed ora all’improvviso addirittura vorrebbero decurtarci lo stipendio e chissà cosa altro(restituzione del regresso) in modo che qualche burocrate della regione possa avere qualche premio obiettivo e  magari metterci alla gogna mediatica esponendo soprattutto noi agenti tecnici esattori alla mercé (visto il lavoro che facciamo) di qualche male intenzionato.

ps

Spettabile redazione   vorrei suscitare in voi ( visto che si parla di stipendi) la curiosità di sapere gli emolumenti che hanno ricevuto in qst anni tutti gli amministratori del Cas e i politici che li hanno designati , alcuni dei quali hanno contribuito a portare qst ente a un vicino default e a una probabile revoca della concessione ministeriale.

 

 

Distinti Saluti

 

Agente Tecnico Esattore  full time  Francesco

Be the first to comment on "Autostrade Siciliane – La bufala degli stipendi d’oro"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.