Palermo – In un container ce n’erano 306 mila: erano monete contraffatte

Dodici persone arrestate

PALERMO –  Palermo, Napoli, Salerno e Cosenza, sono queste le città coinvolte nella maxi operazione dei carabinieri che ha portato a diversi arresti per associazione a delinquere finalizzata alla falsificazione, introduzione nello Stato e spendita di monete falsificate.Dalle prime luci dell’alba i carabinieri della compagnia di Palermo Piazza Verdi e della sezione operativa del Comando Carabinieri Antifalsificazione Monetaria di Roma stanno eseguendo un provvedimento di fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Procura della Repubblica nel tribunale di Palermo, nei confronti di 12 persone. Una vasta operazione che abbraccia, come dicevamo poc’anzi, le provincie di Palermo, Napoli, Salerno e Cosenza e scompagina un’associazione criminale che si occupava dell’approvvigionamento e della distribuzione di monete metalliche contraffatte di altissima qualità che venivano importate dalla Repubblica Popolare Cinese.Nell’ambito dell’indagine è stato eseguito il più importante recupero di monete false dall’introduzione dell’euro, con il sequestro di un container contenente 306.000 monete, da uno e due euro, per un importo complessivo pari a 556.000 euro.

Be the first to comment on "Palermo – In un container ce n’erano 306 mila: erano monete contraffatte"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.