Gratteri – Un ragazzo di 22 anni trovato morto in casa, in fin di vita una donna messinese

I carabinieri escludono che la morte sia avvenuta con l’uso di armi da fuoco o da taglio nè con violenza. Tra le ipotesi anche quella dell’avvelenamento.

GRATTERI (PA) – Il cadavere di un ragazzo di 22 anni, Giacomo La Cova, è stato rinvenuto questa mattina intorno alle 9 a Gratteri, in provincia di Palermo. Si trovava nell’abitazione del nonno, in una casa residenziale in contrada Sillitta. A scoprirlo è stato un parente, che dopo aver bussato ripetutamente alla porta, non avendo ricevuto risposta, ha deciso di sfondarla. Sul posto sono subito intervenuti i carabinieri della stazione locale e della Compagnia di Cefalù. Non da solo però… infatti accanto aveva il corpo di Maria Grazia Falliti, messinese di quarantasette anni, residente a Cefalù. Dalle loro bocche usciva bava. Il ragazzo, in preda al panico, ha lanciato l’allarme e ha chiamato i soccorsi del 118 ma per La Cova non c’è stato nulla da fare mentre la signora, ancora in vita è stata sottoposta a massaggio cardiaco e trasportata d’urgenza all’ospedale Civico di Palermo.Le indagini, adesso sono in mano ai carabinieri della stazione e della compagnia di Cefalù ma si esclude già che il ragazzo sia morto a causa di violenza. Non ci sono neanche segni di arma da fuoco e da taglio. Intanto il magistrato ha disposto l’ispezione cadaverica e non esclude che possa trattarsi di avvelenamento alimentare.Sono già in corso gli interrogatori con i familiari per tentare di chiarire i contorni di quello che allo stato è un giallo a tutti gli effetti.

Be the first to comment on "Gratteri – Un ragazzo di 22 anni trovato morto in casa, in fin di vita una donna messinese"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.