Messina – La chiusura dell’Ospedale Piemonte , sarebbe un dramma per tutta la cittadinanza

Assente il sindaco Accorinti e l’amministrazione comunale

MESSINA – Oltre un’ora di blocco stradale del viale Europa, rabbia e preoccupazione tra i partecipanti e, more solito, la politica assente.  Assente anche l’Amministrazione comunale: “Il sindaco ha più volte dichiarato di essere andato a Palermo per salvare l’Ospedale Piemonte ma è tornato con le pive nel sacco – ha evidenziato il segretario provinciale Uil-Flp Giuseppe Calapai – purtroppo la Uil è rimasto l’unico sindacato a combattere questa battaglia, esattamente come fu per l’Ospedale Margherita. La chiusura del Piemonte sarebbe un dramma per la cittadinanza, provocherebbe file interminabili al Policlinico”. La nuova manifestazione, è stata decisa dal Comitato in conseguenza del “silenzio dell’assessore regionale alla Salute Lucia Borsellino cui più volte è stato chiesto un intervento chiarificatore e definitivo sul destino dell’Ospedale Piemonte”, spiegano. «Le altre Organizzazioni sindacali e l’altro comitato oltre il nostro, Sanidea – ha dichiarato Minasi -, avevano aderito al protocollo firmato anche dal Centro Neurolesi, per programmare l’accorpamento tra Piemonte e l’Irccs, con il mantenimento dei reparti e dell’emergenza-urgenza. Non vorrei che si defilassero nel silenzio. Non ne conosciamo le ragioni, ma sostengo che siano ragioni oscure. E intanto i firmatari di quel documento sono scomparsi».

Be the first to comment on "Messina – La chiusura dell’Ospedale Piemonte , sarebbe un dramma per tutta la cittadinanza"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.