Palermo – Regione : Fuga dalla giunta, atto terzo , si dimette Lucia Borsellino

E’ stata lei stessa a comunicarlo al personale dell’assessorato alla Salute

PALERMO –Nonostante sia estate, gli assessori del governo Crocetta, in questi giorni, cadono come foglie in autunno. Dopo le dimissioni di Ettore Leotta alla Funzione pubblica, quelle di Nino Caleca all’Agricoltura, arrivate in polemica con la scelta del sostituto proprio di Leotta, Giovanni Pistorio, un altro pezzo da novanta, forse il più pregiato, ha dato il ben servito al governatore. L’assessore regionale alla Salute, Lucia Borsellino, ha comunicato, infatti, le sue dimissioni questa mattina negli uffici di piazza Ottavio Ziino davanti a tutto il personale dipendente dell’assessorato. La scelta della figlia del magistrato ucciso dalla mafia in via D’Amelio nel ’92,  giungono all’indomani dell’arresto del primario dell’unità di Chirurgia plastica e maxillo facciale di Villa Sofia, Matteo Tutino, accusato di peculato e truffa. Tutino, medico personale del presidente della Regione, avrebbe eseguito interventi di chirurgia estetica non previsti e, quindi, esclusi dalle strutture pubbliche. Inoltre, secondo quanto emerso, tutti sapevano dell’inchiesta, ma nessuno, compreso lo stesso Tutino aveva fatto nulla, rimanendo al suo posto di primario fino all’arresto di ieri.

Be the first to comment on "Palermo – Regione : Fuga dalla giunta, atto terzo , si dimette Lucia Borsellino"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.