Controesodo sullo Stretto di Messina, due ore di attesa per l’imbarco

Pieno il serpentone dell’imbarcadero di rada San Francesco

MESSINA – E’ cominciata fin dalle prime ore del mattino l’ondata di controesodo sullo Stretto di Messina. Lunghe file di auto dei vacanzieri di ritorno si sono formate lungo la strada che conduce agli imbarcaderi dei traghetti che collegano Sicilia e Calabria. Quasi due ore di attesa in media per salire a bordo, secondo la polizia municipale di Messina che segue la situazione. Le navi funzionano a pieno regime, caricando e scaricando in continuazione auto e passeggeri. Pieno il serpentone dell’imbarcadero di rada San Francesco, la colonna delle auto ha gia’ invaso il viale della Liberta’ arrivando fino quasi allo svincolo di Boccetta dove il traffico e’ rallentato dai continui flussi di mezzi in arrivo cosi’ come lo svincolo di Messina Centro. Traffico sostenuto ma regolare lungo le arterie autostradali sia in direzione Catania che verso Palermo. Flussi piu’ intensi di auto soprattutto in direzione Taormina e Messina.

Be the first to comment on "Controesodo sullo Stretto di Messina, due ore di attesa per l’imbarco"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.