Torna l’acqua nei rubinetti di Messina, calvario finito dopo 22 giorni di vergogna

L’acqua c’è, ma non bevetela sino a martedì

logocentro

MESSINA – E’ già iniziata l’erogazione, nelle prossime 24 – 36 ore il servizio andrà a regime -I disagi per l’acqua a Messina sono finiti. Sono stati infatti ultimati i lavori per il bypass di Calatabiano, dove per la rottura della condotta ha interrotto il flusso dall’acquedotto di Fiumefreddo verso il caoluogo peloritano. E’ in funzione l’erogazione nel primo dei tre tubi del bypass. A distanza di sei ore uno dall’altro verrà immessa l’acqua negli altri due tubi. L’acqua dovrebbe arrivare nelle case dei messinesi nelle prossime 24-36 ore. L’emergenza durata 22 giorni (dal 24 ottobre scorso) dovrebbe così terminare. Sulla vicenda dell’emergenza idrica a Messina, c’è un’inchiesta della Procura della Repubblica che dovrà accertare se ci sono state responsabilità sul caso dell’approvvigionamento idrico.
L’acqua c’è, ma non bevetela sino a martedì
Ordinanza Sindacale n. 2015/9701 del 14 novembre 2015 si interdisce a scopo precauzionale l’uso dell’acqua ai fini potabili fino alle ore 12 di martedì 17 novembre 2015. I punti fissi di approvvigionamento rimangono invariati rispetto ieri, ma ​potrebbero essere modificati​ in funzione del​l’utilizzo previa tempestiva comunicazione.”
E’ una nota del commissario delegato per l’emergenza idrica a Messina che, dunque, avvisa che l’acqua c’è – ed oggi sarà erogata a pieno regime per raggiungere ogni zona della città- ma non è potabile.

Be the first to comment on "Torna l’acqua nei rubinetti di Messina, calvario finito dopo 22 giorni di vergogna"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.