Omicidio Loris Stival, la madre Veronica Panarello: “Mio figlio si è strangolato, è stato un incidente”

La confessione a metà di Veronica Panarello

AA

SANTA CROCE CAMERINA (RG) – Loris Stival, il bimbo di otto anni ucciso il 29 novembre 2014 a Santa Croce Camerina, sarebbe morto mentre giocava con le fascette elettriche che lo hanno strangolato. È la versione della madre a investigatori e magistrati di Ragusa, secondo quanto apprende l’Ansa. Per Veronica Panarello, attualmente in carcere con l’accusa di omicidio, sarebbe stato un “incidente” avvenuto dopo che lei era tornata a casa, dopo avere accompagnato a scuola il figlio più piccolo. Nella mattinata di ieri , la Panarello si era recata assieme al suo legale, l’avvocato Francesco Villardita e agli inquirenti proprio a Santa Croce Camerina, nel posto in cui si sarebbe disfatta dello zainetto giallo e blu del figlio che quella mattina non avrebbe accompagnato a scuola. Veronica Panarello, dieci giorni fa, ha incontrato il marito, Davide Stival, che avrebbe ammesso, per la prima volta, di non avere accompagnato il bambino a scuola, dicendo di non ricordare nulla e di non averlo ucciso. Venerdì scorso, Veronica è stata interrogata in carcere per sette ore dal sostituto procuratore Marco Rota, alla presenza del suo avvocato, Francesco Villardita.

La mezza versione di Veronica Panarello

Secondo la versione della Panarello, dunque, Andrea Loris si sarebbe strangolato da solo. Si sarebbe trattato di un incidente avvenuto dopo che Veronica avrebbe accompagnato a scuola il figlio più piccolo. Sempre secondo la versione della ventisettenne, data agli inquirenti e ai magistrati di Ragusa, Veronica si sarebbe impaurita enormemente alla vista del cadavere del bambino e lo avrebbe portato nei pressi del Mulino Vecchio, nel canale dove è stato ritrovato da Orazio Fidone il 29 novembre scorso. Nessuno avrebbe creduto alle sue parole, perciò si sarebbe liberata del cadavere di Andrea Loris e avrebbe gettato il suo zainetto sulla strada che porta a Donnafugata. Veronica ha poi confessato di avere agito da sola e di non avere assolutamente assassinato il figlio, ribadendo la sua innocenza. Una confessione a metà che fa scaturire ielle domande: perchè Veronica non ha chiesto aiuto a qualcuno? E perchè ha deciso di nascondere il cadavere nel canale di scolo? “Ho fatto di tutto per salvare mio figlio; è stato un incidente domestico”, ha affermato Veronica. E allora per quale motivo buttare il corpo del figlio nella zona del Mulino Vecchio? Sono dunque numerosi i dubbi sulla nuova versione della madre di Andrea Loris Stival. Del caso di Loris Stival parlerà la prossima puntata di “Chi l’ha visto”; che andrà in onda proprio stasera, 18 novembre, su Rai 3.

Be the first to comment on "Omicidio Loris Stival, la madre Veronica Panarello: “Mio figlio si è strangolato, è stato un incidente”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.