Violenza sessuale su una diversamente abile: arrestato 19enne, in 3 mesi ha estorto alla vittima 4 mila euro

“Dammi i soldi o ti brucio”. Così un 19enne ad una disabile che violentava e derubava

MILAZZO (ME) – I carabinieri hanno arrestato a Milazzo un giovane di 19 anni, D.B., accusato di diversi episodi di estorsione e violenza sessuale nei confronti di una ventenne affetta da ritardo psichico.

Le indagini sono state avviate dopo una denuncia presentata dalla sorella della giovane che si era accorta dell’insolito ammanco di denaro dal proprio conto corrente. Attraverso l’acquisizione di immagini dei sistemi di videosorveglianza del bancomat utilizzati per i prelievi hanno permesso di individuare il giovane, figlio di un’amica di famiglia delle due sorelle.

I fatti sarebbero accaduti fra giugno e settembre. Il diciannovenne ripetutamente minacciava di morte e picchiava la donna che viveva in uno stato di vera e propria inferiorità psichica, per farsi consegnare i soldi tenuti in casa. E in una di queste circostanze, dopo la consegna del deanaro, il ragazzo ha pure obbligato la giovane a un rapporto sessuale.

Era anche minacciata di morte o di essere bruciata. Proprio uno degli ultimi prelievi effettuato dal ragazzo presso un centro commerciale è stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza permettendo ai carabinieri l’identificazione del responsabile. Complessivamente si è appropriato di circa quattromila euro.

Be the first to comment on "Violenza sessuale su una diversamente abile: arrestato 19enne, in 3 mesi ha estorto alla vittima 4 mila euro"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.