TN24 Notizie

Milazzo: contrasto contro lo spaccio

I carabinieri della Compagnia di Milazzo, nell’ambito della campagna di contrasto al mercato degli stupefacenti, hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, un ragazzo di 26 anni residente a  Villafranca Tirrena e denunciato un ragazzo di 24 anni residente a Milazzo. Infine, un uomo residente a San Filippo del Mela, a seguito di un ordinanza di carcerazione di 6 anni e 11 mesi è stato arrestato.

Daniele Campo, 27 anni, di Villafranca Tirrena, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Nel corso della perquisizione presso la sua abitazione i militari, guidati dall’unità Cinofila, trovano, abilmente occultata nel garage dell’abitazione, circa 80 grammi di marijuana, 3 grammi di cocaina, (suddivisa in 5 dosi), materiale per il confezionamento, un bilancino di precisione ed infine la somma in denaro contante di 285 euro, ritenuto provento dell’attività illecita, tutto sottoposto a sequestro. Il giovane arrestato, dopo le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato accompagnato presso la propria abitazione e sottoposto al regime degli arresti domiciliari.

Nel frattempo è stato denunciato un ragazzo di 24 anni, residente a Milazzo, in quanto ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane, a seguito di mirata perquisizione personale e domiciliare, veniva trovato in possesso di circa 10 grammi di marijuana e materiale per il confezionamento, tutto sottoposto a sequestro.

Inoltre,  i carabinieri della Stazione di San Filippo del Mela, hanno tratto in arresto Guido Caporlingua, 37 anni, di San Filippo del Mela, che veniva rintracciato dovendo espiare una pena principale di 6 anni e 11 mesi di reclusione per il reato di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e rapina in concorso, commessi a Messina tra il 2005 e il 2010. L’uomo è stato accompagnato in carcere presso la Casa Circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto.

Exit mobile version