Favara – Un’opera alla memoria di Lorena

Domani 17 luglio sarà inaugurata un’opera in piazza Cavour 


FAVARA (AG) – Sono tre mesi e mezzo che Lorena non c’è più e non si hanno ancora avuto le dovute e giuste risposte su quanto accaduto.Domani sarà inaugurata un’opera in piazza Cavour.

Lorena Quaranta, 27 anni di Favara, in provincia di Agrigento, si trovava a Furci Siculo, in provincia di Messina, dove studiava per coronare a breve il suo sogno, quello di diventare medico.

Condivideva la sua vita e la sua convivenza con l’uomo che amava, il suo fidanzato, Antonio De Pace, 28 enne di Dasà, in provincia di Vibo Valentia.

Anche lui, insieme a Lorena, studiava Medicina, nello specifico odontoiatria e protesi dentaria e nel contempo lavorava come infermiere nella stessa struttura dove Lorena svolgeva la tirocinante al reparto di Pediatria.

Vivevano insieme da tre mesi in una villetta a Furci Siculo, alle porte di Messina.

Una coppia tranquilla, bellissima, impeccabile, felice. Così veniva descritta da chi li frequentava nella quotidianità.

La sera del 31 marzo Lorena chiude una videochiamata con i propri familiari e con accanto il suo fidanzato. I due si trovavano nella loro abitazione dove è poi scoppiata una violenta lite. Una lite sfociata in omicidio.

Un’opera nel giardino della biblioteca di piazza Cavour, a Favara, sarà inaugurata domani 17 luglio in memoria di Lorena .Così il sindaco Anna Alba: “Lorena una splendida ragazza strappata alla vita e ai suoi sogni.Per non dimenticare, affinché rimanga impresso nella mente di ognuno di noi, il prezioso dono e il rispetto della vita.Presso il giardino della biblioteca di Piazza Cavour, insieme alla famiglia Quaranta, con la collaborazione dell’Arch. Andrea Crapanzano, abbiamo dedicato questa istallazione in ricordo di Lorena”

Be the first to comment on "Favara – Un’opera alla memoria di Lorena"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.