Etna in eruzione nella notte, colate di lava e forti boati

Eruzione in tarda serata ben visibile dai centri abitati, la zona sud dell’hinterland etneo ricoperta da una coltre nera

CATANIA – Nuova eruzione sull’Etna. A partire dalle 22,50 di ieri, le telecamere di sorveglianza dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia hanno mostrato un significativo decremento dell’attività esplosiva al cratere di Sud Est.

L’eruzione, ben visibile anche dai centri abitati, è stata prodotta da due fessure eruttive aperte sul fianco meridionale del cratere di sud Est.

“Le fessure hanno alimentato due colate laviche che si sono propagate in direzione Sud Ovest e Sud, i cui fronti al momento rimangono confinati ad una quota di circa 2.850 metri sul livello del mare”, si legge nella nota dell’osservatorio etneo.

L’eruzione ha altresì prodotto un aumento del tremore vulcanico e la fuoriuscita di cenere e lapilli che spinta dal vento ha ricoperto i centri abitati della zona sud del vulcano, compresa una parte di Catania che stamattina si è risvegliata sotto una coltre di cenere nera.

Be the first to comment on "Etna in eruzione nella notte, colate di lava e forti boati"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.