Finanziata la realizzazione di un parco giochi inclusivo

Evidenziata in rosso l'area interessata

S. STEFANO DI CAMASTRA (ME) – E’ stato finanziato il progetto di parco inclusivo proposto dal Comune di S. Stefano di Camastra. L’ulteriore apporto di 2,6 milioni di euro alla misura regionale che già prevedeva questa possibilità di finanziamento per circa 100 comuni siciliani, consentirà anche all’Amministrazione Comunale stefanese  di rientrare tra quelle beneficiarie del finanziamento regionale finalizzato alla realizzazione o alla riqualificazione  di spazi di aggregazione con particolare riguardo ai problemi della disabilità. Ad ospitare questa importante opera sarà il parco urbano posizionato alle spalle della sede comunale, che già in passato era sede di un parco giochi per bambini. Il contesto nel quale verrà inserito il parco giochi inclusivo in progetto, è situato nel cuore del centro storico del comune di Santo Stefano di Camastra, e fa parte dello stesso complesso Municipale che, comprende oltre il palazzo municipale, il museo della ceramica e la villa di Palazzo Trabia. L’area si integra pienamente con il centro storico ma anche con la passeggiata di Viale della Palme limitrofa alla Villa di Palazzo Trabia e meta di tutti i visitatori del Comune oltre dei giovani che trovano gli spazi adatti al gioco mentre i genitori possono ammirare i meravigliosi tramonti dati dalla terrazza naturale sul mare che è appunto il viale delle palme. All’interno del comune di Santo Stefano, non scarseggiano gli spazi per il gioco e divertimento ma, nessuna di queste aree, è attrezzata per il gioco inclusivo dei bambini disabili. Oltretutto, l’area sulla quale dovrà sorgere questo parco giochi inclusivo è già dotata di accessi per disabili, ma non ha disponibilità di nessun gioco nè per bambini disabili nè normodotati. La grande area del Parco Urbano è separata dalla viabilità carrabile dal palazzo comunale stesso e si configura come un grande rettangolo a due livelli, collegati da una rampa di accesso oltre che da una gradinata. Il progetto, redatto dal capo dell’ufficio tecnico comunale l’architetto Francesco La Monica, prevede l’installazione di alcune attrezzature ludiche per bambini dai 2 ai 10 anni, in area resa sicura attraverso l’installazione di pavimentazione anti trauma in gomma. Non occorrono lavori edili di adeguamento dell’area che, anzi è già predisposta per l’accesso anche con carrozzine tramite una rampa. Inoltre, l’amministrazione ha previsto di utilizzare uno spazio di accesso, in prossimità della citata rampa, per il posteggio delle auto dei familiari dei bambini disabili che, in questo caso non dovranno fare grandi distanze essendo già a pochi metri dal parco giochi e lasceranno la macchina procedendo a piedi o in carrozzina in area protetta.

“Si tratta di un ulteriore intervento mirato – ha dichiarato il Sindaco Francesco Re –  che conferma l’attenzione dell’amministrazione Comunale alle esigenze dei più piccoli e dei disabili in particolare”.

“L’intervento in questione – afferma l’Assessore Santo Rampulla – punterà a rendere fruibile per tutti l’intera area riqualificata, come luogo di ritrovo per grandi e soprattutto i più piccoli rendendo la stessa accessibile a famiglie ed a diversamente abili”.

Be the first to comment on "Finanziata la realizzazione di un parco giochi inclusivo"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.