TN24 Notizie

La Nigithor volley, soffre ma riesce ad avere la meglio sulle avversarie.

Nella foto Sara Miceli

S. STEFANO DI CAMASTRA (ME) – La Nigithor si dimostra più forte di tutte le avversità e conquista due importantissimi punti contro un agguerrita Albaverde, che nel corso dei 5 set ha gettato il cuore oltre l’ostacolo per cercare di limitare i danni e portare a casa qualche punticino.  La formazione di casa, come detto, ha affrontato questa sfida con parecchi elementi che lamentavano degli infortuni muscolari, motivo per cui coach Adornetto ha avuto il suo bel da fare per cercare di rimescolare le carte per mettere in campo un sestetto di tutto rispetto, dovendo rinunciare oltre alla centrale Pirrone anche della regista Loria. Con tutto ciò la squadra stefanese non si è risparmiata, affrontando il match  con grinta e determinazione, che le hanno permesso di superare  i momenti di difficoltà nel corso dei cinque set. Il sestetto ospite ha affrontato questa sfida animata dalla voglia di dare una svolta alla loro stagione, dopo un cammino altalenante che le ha fatto perdere quotazioni e autostima. La squadra del duo Scollo – Gotte si è ricompattata molto bene, mettendo in grosse difficoltà i locali per lunghi tratti del match, rischiando addirittura anche di fare bottino pieno.  L’incertezza del risultato ha reso ancora più avvincente ed incerta una gara che si è giocata punto a punto, dopo due ore e otto minuti di gioco effettivo e cinque set che per buona parte sono stati una vera battaglia senza esclusione di colpi. Alla fine ha prevalere al tiebreak sono le locali della Nigithor, grazie ad un sontuosa Scirè ed una impeccabile Miceli che si sono prese in carico la squadra portandola al successo. Le arancionere, recuperando tutti gli effettivi hanno le qualità necessarie per giocarsela contro ogni avversario, ma soprattutto in questo periodo difficile il gruppo si è ricompattato e questo lascia ben sperare per il buon lavoro che si sta portando avanti tra una infinita serie di difficoltà. A margine della gara, bisogna evidenziare anche l’esordio in prima squadra di Mara Todaro, un prodotto venuta fuori dal fiorente settore giovanile della Nigithor, la giovanissima atleta stefanese da tempo nel giro della prima squadra concretizza un sogno dopo essere stata selezionata varie volte nelle varie rappresentative provinciali e regionali.

Exit mobile version