Un contributo economico da parte della Regione Sicilia per i risultati raggiunti nella raccolta differziata.

Nella Ph. l'assessore Santo Rampulla

S. STEFANO DI CAMSTRA (ME) – La virtuosità dei cittadini stefanesi, unitamente al potenziamento delle attività di controllo sulle modalità di effettuazione del servizio e una negoziazione costante e continua con le piattaforme di conferimento, ha premesso al Comune stefanese di redigere un piano TARI 2021 più leggero per i propri cittadini. Oltretutto, nei giorni scorsi con Decreto n. 67 della Regione Sicilia, è stato riconosciuto un contributo di Euro 30.350,24 per i risultati raggiunti sulla raccolta differenziata. Fondamentale, per i risultati finora raggiunti, l’impegno e la sinergia costantemente sviluppata tra gli uffici comunale preposti, le maestranze della ditta Traina, gestore dello stesso e l’amministrazione comunale. La raccolta differenziata, attestatasi ormai da qualche anno al di sopra del 65%, genera un premio in maniera da abbassare il costo della bolletta del servizio. Le azioni poste in essere dall’amministrazione comunale, consentiranno ai cittadini stefanesi di poter beneficiare di un risparmio di alcune decine di migliaia di euro, in controtendenza a quanto invece, si è verificato in altri comuni con un aumento di oltre il 20%. I progetti funzionano solo se c’è il coinvolgimento dei cittadini. Se sono considerati protagonisti delle politiche pubbliche adottate. Il tutto funziona solo se i cittadini sono convinti della necessità e del valore di certe scelte politiche. E quindi sono importanti tutti gli strumenti di coinvolgimento, dai Bilanci sociali partecipativi alle progettazioni partecipate. In un periodo di sfiducia nei confronti della politica, questo modo nuovo e più oculato di amministrare proposto dai Comuni Virtuosi può essere un sistema per riagganciare il cittadino, nel senso di coinvolgerlo maggiormente nella vita pubblica del proprio territorio anche attraverso i new media.                                                                                      “Molto soddisfatto del lavoro svolto fin qui l’assessore all’Ecologia Santo Rampulla, il quale si congratula con la propria comunità, che in materia di vivibilità ambientale ha capito l’importanza che, per vivere meglio bisogna differenziare”.

A giorni, inoltre, dovrebbe definitivamente entrare in funzione il nuovo centro comunale di raccolta, che consentirà di poter ulteriormente implementare la percentuale di raccolta differenziata e contemporaneamente ad abbassare i costi. Dalla gestione del territorio alla mobilità, dal risparmio ed efficienza energetica ad una corretta, virtuosa gestione del ciclo dei rifiuti: il motto è investire per risparmiare molto in futuro.

Be the first to comment on "Un contributo economico da parte della Regione Sicilia per i risultati raggiunti nella raccolta differziata."

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.