Caso Pipitone, l’autore della lettera anonima esce allo scoperto: “Sentivo Denise urlare da una macchina”

L’uomo ha incontrato il legale della famiglia che però non ha ancora confermato la notizia

MAZARA DEL VALLO (TP)– L’autore della lettera anonima spedita giorni fa all’avvocato della famiglia di Denise Pipitone, la bambina scomparsa da Mazara del Vallo nel 2004, ha un nome e un volto. Il penalista Giacomo Frazzitta, avvocato di Piera Maggio (madre di Denise), aveva lanciato un appello.

I due si sarebbe incontrati nello studio del legale e l’uomo avrebbe raccontato di aver visto Denise in macchina con tre persone il giorno della scomparsa. Secondo la sua ricostruzione la bambina piangeva e chiedeva aiuto chiamando la mamma.

L’uomo è rimasto in silenzio finora per paura di ritorsioni. L’avvocato Frazzitta non ha rilasciato commenti sulla notizia.

Sulla scomparsa di Denise, ancora avvolta nel mistero, la Procura di Marsala ha recentemente aperto una inchiesta a carico di Anna Corona, ex moglie del padre naturale della bimba, e di Giuseppe Della Chiave, nipote di Battista Della Chiave, il testimone sordomuto, oggi deceduto, che aveva rivelato di aver visto la piccola in un capannone di Mazara del Vallo in braccio al familiare intento a fare una telefonata.

Be the first to comment on "Caso Pipitone, l’autore della lettera anonima esce allo scoperto: “Sentivo Denise urlare da una macchina”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.