Contrasto alla pesca illegale, sequestrati oltre 300 kg di tonno rosso.

destinati al mercato nero

S. Agata di Militello (ME) – Continua l’attività della Guardia Costiera in materia di monitoraggio della filiera ittica e di contrasto alle forme illegali della pesca. Nei giorni scorsi, l’Ufficio Circondariale Marittimo di Sant’Agata Militello, sotto l’azione di coordinamento della Capitaneria di Porto di Milazzo ed in linea con gli indirizzi dell’11° Centro Controllo Area Pesca (CCAP) della Direzione Marittima di Catania, ha rinvenuto e sequestrato, in due distinte operazioni, oltre 300 kg di tonno rosso (Thunnus thynnus), specie ittica sottoposta a piani pluriennali di cattura da parte della Comunità Europea per consentirne la regolare riproduzione, già tagliato in diversi tranci e destinato ad alimentare il mercato nero in spregio alle direttive di tracciabilità e sicurezza alimentare.

Nel primo caso, un’unità da diporto di rientro al porto di Sant’Agata Militello, alla vista del personale militare della Guardia Costiera, ha cercato invano di sfuggire ai controlli dirigendosi presso la zona portuale di alaggio celando un trancio di tonno rosso da circa 60 kg nel vano di prua della propria imbarcazione. Nonostante i diversi tentativi, protrattisi con il ricovero dell’imbarcazione all’interno di un capannone della zona industriale, i militari hanno individuato il prodotto ittico all’interno di un sacco e sanzionato il trasgressore per oltre 2.600 euro. A seguito del positivo giudizio da parte del personale medico veterinario della locale ASP, il pescato è stato devoluto in beneficienza ad un ente caritatevole del Comune di Brolo.

Nel secondo caso, nell’ambito dell’attività di monitoraggio ambientale della costa e delle acque di giurisdizione, la Motovedetta CP 832 ha scoperto, nelle acque antistanti il torrente Furiano su un fondale di circa 5 metri, tre esemplari di tonno rosso per circa 245 kg, già eviscerati e tagliati in diversi tranci. Attraverso un sistema di ritenute, ceste e sacchi contenitori, gli esemplari di tonno rosso erano pronti per essere recuperati di nascosto nel corso delle ore notturne e successivamente destinati al mercato illegale al dettaglio.

Recuperato a bordo, il prodotto ittico è stato questa volta giudicato non idoneo al consumo umano e distrutto da parte del Comune di Sant’Agata Militello, attraverso una ditta specializzata.

L’attività di controllo e monitoraggio della filiera della pesca marittima continuerà senza sosta nei prossimi giorni, non solo per tutelare il consumatore finale ma anche a difesa delle oneste categorie di settore che esercitano nella legalità la propria impresa di pesca a garanzia della conservazione e dello sfruttamento delle risorse ittiche in condizioni di piena sostenibilità ambientale, sociale ed economica.

Be the first to comment on "Contrasto alla pesca illegale, sequestrati oltre 300 kg di tonno rosso."

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.