I.C. di S. Stefano di Camastra accoglie la nuova reggente e prova a ripartire

S. STEFANO DI CAMASTRA (ME) – L’Istituto Comprensivo di S. Stefano di Camastra è in fermento per l’avvio del nuovo anno scolastico, caratterizzato ancora da questa pandemia che ha sconvolto le vita di grandi e piccini. E per non farsi mancare nulla, oltre a queste difficoltà sopracitate, vi è anche la mancanza delle guide dirigenziali stabili con cui portare avanti una progettazione prospettata anche in chiave futuristica. Ma nonostante queste mancanze nei ruoli cardini, l’istituto comprensivo stefanese ha la fortuna di avere uno staff collaudato, che nel corso di questi anni ha dimostrato di saper fronteggiare ogni avversità, riuscendo a limitare qualsiasi insidia si contrappone lungo il cammino. Per cui, la mancanza di una Dirigente di ruolo viene sopperito dal grande lavoro di squadra che viene svolto dallo staff dirigenziale, che in questi anni ha dimostrato il proprio valore nel portare avanti la famigerata macchina burocratica della scuola. Dopo i due anni di reggenza di Virginia Ruggeri, quest’anno alla guida dell’Istituto Comprensivo di S Stefano di Camastra è stata chiamata la dottoressa Carmela Pino, che dovrà traghettare una ripresa abbastanza difficoltosa per una serie di protocolli a cui si deve attenere il mondo della scuola per contenere il diffondersi del Covid. Il nuovo anno scolastico che i protagonisti della scuola si preparano ad affrontare, pone tutti, nella specificità dei rispettivi ruoli, di fronte ad interrogativi e sfide che mai prima d’ora avevano caratterizzato la ripartenza di settembre. Non inizia semplicemente un altro anno di scuola, ma si cerca di ritrovare quella normalità bruscamente interrotta, e su cui ancora incombe minacciosa l’emergenza sanitaria. Nonostante le risorse aggiuntive e i buoni propositi di governo e regione, una delle indicazioni più ricorrenti emerse dai tavoli prefettizi, come fatto in un recente passato, è quella di prevedere, orari di entrata dei ragazzi differenziati in maniera da evitare assembramenti. L’anno scolastico che sta per iniziare sarà fondamentale anche per le riforme, c’è bisogno di cambiare la didattica e appassionare gli studenti. È giunto il momento di mettere da parte le contrapposizioni in maniera da pianificare tutti intorno a un tavolo una nova linea di pensiero per cambiare in profondità il modo di fare scuola attraverso delle nuove sperimentazioni.

Be the first to comment on "I.C. di S. Stefano di Camastra accoglie la nuova reggente e prova a ripartire"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.