Cerimonia di premiazione per l’iniziativa della Polizia di Stato deniminata: L’ALBERO DEI DESIDERI.

MESSINA – Si è concluso con la premiazione dei vincitori, il concorso indetto dalla Questura di Messina e denominato “L’albero dei desideri”, organizzato grazie anche al contributo del Comune di Messina, della locale sede di Confesercenti e dell’Ente Teatro Vittorio Emanuele. In particolare, durante le festività natalizie, è stato chiesto ai più giovani studenti di Messina e provincia di scrivere una letterina con la quale esprimere un desiderio di legalità, rispondendo alla semplice domanda «Cosa desideri dalla Polizia di Stato per un mondo più sicuro?».

Di letterine ne sono arrivate circa seicento, tutte custodite in un’urna trasparente posta sotto l’albero di Natale della Questura. Gli elaborati sono stati, quindi, valutati da una commissione che ne ha decretato i vincitori.

Alla manifestazione hanno preso parte le massime autorità cittadine, la cerimonia si è aperta con l’inno nazionale, eseguito dal coro e dall’orchestra del Liceo “Emilio Ainis” di Messina, che si è poi esibito con altre sorprendenti performances musicali. Presentatore dell’evento il poliedrico Salvo La Rosa, che ha accolto la guest star Max Giusti e gli ospiti d’eccezione, Medaglie Olimpiche delle “Fiamme Oro” della Polizia di Stato, Antonino Pizzolato (bronzo nel sollevamento pesi ai Giochi Olimpici di Tokyo 2021), Maria Centracchio (bronzo nel judo ai Giochi Olimpici di Tokyo 2021), Mirco Scarantino (tre volte campione europeo di sollevamento pesi) ed, infine, Salvatore Parla, il responsabile tecnico della sezione giovanile pesistica “Fiamme Oro” di Caltanissetta.

Infine, con il prezioso contributo di Confesercenti Messina e del Teatro Vittorio Emanuele, i ventisei ragazzi vincitori hanno ricevuto, oltre al cappellino e ai gadgets della Polizia di Stato, i seguenti premi: tre buoni regalo da spendere presso il centro commerciale “Tremestieri”; sei biglietti per uno spettacolo al Teatro Vittorio Emanuele; sedici buoni merenda presso il bar del centro cittadino “Irrera”; un paio di occhiali da sole per premiare l’elaborato più “originale”.

Presenti per l’occasione un equipaggio del Reparto a Cavallo e un’unità cinofila della Questura di Catania. Quest’ultima ha intrattenuto il pubblico con una dimostrazione sul palco eseguita dal cane poliziotto Chris, uno splendido esemplare di Labrador, cane anti-esplosivo della Polizia di Stato che ha saputo individuare velocemente la sostanza esplodente dando prova di grande abilità. Sono stati numerosi i momenti emozionanti che hanno saputo dare sostanza a questa intensa mattinata vissuta all’insegna della prossimità e della vicinanza alla Polizia di Stato.

«Un plauso va fatto ai giovani» ha ribadito il Questore Gennaro Capoluongo sul palco «che hanno attivamente preso parte all’iniziativa, partecipando numerosissimi al concorso e dando un contributo vero, autentico, significativo ad un progetto che ha voluto, ancora una volta, avvicinarli alle Istituzioni, alla Polizia di Stato ed alla legalità».

Anche l’istituto Comprensivo di S. Stefano Camastra ha aderito all’iniziativa, e tre alunni sono riusciti a colpire la commissione esaminatrice che ha ritenuto di inserire i loro racconti tra i vincitori. A distinguersi sono stati: LUCHIAN ELENA ALESSIA (classe 3 B primaria L. Radice) AUREA MARTINA (classe 5 B primaria L. Radice) e MARINA CAYETAN (classe 2 A secondaria M. Buonarroti”).

Be the first to comment on "Cerimonia di premiazione per l’iniziativa della Polizia di Stato deniminata: L’ALBERO DEI DESIDERI."

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.