Tusa, incontro pubblico con i partner del Progetto Pilota Nazionale “Hospitis– L’Italia che ama ospitare”

TUSA (ME) –

nella sala convegni del Tus’Hotel di Castel di Tusa
(ME), si terrà un incontro pubblico rivolto agli operatori economici, sociali, culturali
e produttivi dei comuni di Tusa (Me), Santo Stefano di Camastra (Me), Castel di
Lucio (Me), San Mauro Castelverde (Pa) e Castelbuono (Pa), aderenti al progetto
rete “Hospitis”.
Il Progetto Pilota Nazionale Hospitis intende attuare un recupero edilizio e
bioenergetico di oltre 60.000 mq di immobili in 40 borghi italiani, con l’intento di
creare un’offerta turistica innovativa basata sulla valorizzazione della comunità locale.
Gli edifici recuperati in ciascun borgo, infatti, diventeranno un albergo diffuso gestito
da un “Host” locale, ovvero un operatore tecnico-imprenditoriale con forma giuridica
rientrante nel terzo settore e/o nell’economia sociale. In totale verranno realizzate 901
unità ricettive dedicate all’ospitalità per 2.666 posti letto complessivi.
In questi mesi i proponenti di “Hospitis” stanno lavorando alla finalizzazione del
percorso, che potrebbe essere finanziato con risorse del PNRR (e/o del PNC) e della
finanza di progetto (equity).
I cinque comuni di Tusa, Santo Stefano di Camastra, Castel di Lucio, San Mauro
Castelverde e Castelbuono partecipano al progetto e fanno sistema, con l’obiettivo di
creare e sviluppare una rete integrata di “destinazione” mettendo in valore tutto il
patrimonio materiale e immateriale disponibile pensando alle comunità locali, al “saper
fare” diffuso, al desiderio dei cittadini e degli operatori di poter accogliere i visitatori
con un approccio sostenibile e basato sull’inclusione attiva.
Ne parlerà Fausto Fagioli, esperto di turismo rurale e partner del progetto Hospitis.
Interverranno i Sindaci, gli Amministratori e i responsabili delle Associazioni dei
cinque comuni aderenti.

Be the first to comment on "Tusa, incontro pubblico con i partner del Progetto Pilota Nazionale “Hospitis– L’Italia che ama ospitare”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.