TN24 Notizie

S. Stefano di Camastra, un uomo si impossessa della macchina in dotazione alla Polizia Municipale e dopo aver fatto un giro per le vie centro la riconsegna

S. STEFANO DI CAMSTRA (ME) – Potrebbe sembrare un brutto scherzo ed invece non lo è affatto, una bravata che certamente costerà molto cara ad un uomo di S. Stefano di Camastra. I fatti in questione si sono verificati nel centralissimo corso Vittorio Emanuele, quando un agente in servizio di polizia municipale stava effettuando un servizio di controllo è dovuto intervenire a causa di un intralcio dovuto a delle macchine parcheggiate, è stata costretta a fermare l’auto ed intervenire al fine di liberare il transito. A causa del caldo afoso della giornata, l’agente andava a rifocillarsi con un bicchiere d’acqua in un Bar sito a pochi metri. Uscendo dal locale, con grande stupore non trovava più l’autovettura della Polizia Municipale lasciata pochi attimi prima. Purtroppo c’è da dire che la l’Agente si trovava costretta ad effettuare il servizio di controllo del territorio, da sola, data la carenza di personale. Dopo essersi fatto un giro panoramico lungo le vie del centro storico stefanese, l’uomo è ritornato sul posto dopo alcuni minuti, riconsegnando l’autovettura.  Occorre sottolineare che l’uomo attualmente svolge servizio civico all’interno del Comune di Santo Stefano di Camastra, ma non ha alcuna autorizzazione ad utilizzare l’autovettura del Corpo di Polizia Municipale. Si è trattato di un gesto assolutamente ingiustificabile, nonché arbitrario e, come tale, soggetto alle punizioni di legge. Il Comandante Comm. Antonino Cannata, appena venuto a conoscenza dell’accaduto, si è riservato immediatamente di sporgere denuncia all’Autorità Giudiziaria nonché di informare il sindaco del Comune il Santo Stefano di Camastra, Francesco Re per i provvedimenti che ne conseguono.

Exit mobile version