Tusa, approvato il Rendiconto della gestione del servizio finanziario dell’anno 2021, il DUP e il Bilancio di previsione 2022/2024. Miceli: “Nonostante le difficoltà strutturali degli enti locali, conti in ordine nel nostro comune”

TUSA (ME) – In occasione dell’ultima seduta ordinaria di Consiglio Comunale, è stato approvato il Rendiconto finanziario dell’anno 2021 e del Bilancio di previsione per il triennio 2022/2024. Il Consiglio Comunale, a maggioranza dei voti, ha approvato il DUP (Documento Unico di Programmazione) e il Bilancio di previsione finanziario 2022-2024. La proposta di bilancio era già stata approvata dalla Giunta Comunale con delibera n. 135 del 22/07/2022. Il Bilancio di previsione 2022-2024 è stato corredato dal parere favorevole del Revisore dei Conti, dott. Giuseppe Spanò, il quale ha evidenziato che il documento rispetta il pareggio finanziario complessivo di competenza e gli equilibri di parte corrente e in conto capitale previsti dall’art. 162 del TUEL e dal D.Lgs 118/2011 e ha verificato la congruità ed attendibilità contabile delle previsioni, oltre che il rispetto dei limiti disposti dalle norme relative al concorso degli Enti Locali al raggiungimento degli obiettivi di finanza pubblica.

Il documento programmatico è stato sviluppato nel rispetto del pareggio finanziario complessivo di competenza e gli equilibri di parte corrente e in conto capitale che, per l’esercizio 2022, attesta sia l’importo delle entrate che delle spese a euro 14.955.256,62. Le entrate tributarie ammontano complessivamente a euro 1.456.699,91; i trasferimenti dello Stato, della Regione e dagli altri Enti ammontano ad un totale di euro 1.573.870,49; le entrate extratibutarie ammontano a euro 487.808,16; le entrate in Conto Capitale ad euro 6.922.925,17. Tra le spese: euro 3.347.311,38 necessari per continuare ad erogare i servizi alla popolazione  con  lo stesso  livello d’efficienza garantito negli anni precedenti; la spesa  di personale che ammonta ad euro 1.084.183,96 e risulta coerente con gli obblighi della riduzione disposto dall’art. 1 comma 557- 562 della legge 296/2006; le spese in Conto Capitale per euro 6.997.678,65 che comprendono tutti gli investimenti previsti nel   piano triennale delle opere pubbliche  per la parte relativa all’anno 2022 e il rimborso dei prestiti per euro 216.469,13 e riguardano svariati settori di intervento, con un riguardo particolare per le manutenzioni straordinarie.

Per il settore Istruzione, oltre agli interventi strutturali sempre presenti, prevista l’offerta di nuovi programmi integrativi e di nuovi servizi per studenti e famiglie; garantiti i servizi a salvaguardia dell’Ambiente ed all’adeguamento ai requisiti previsti dall’IFEE; confermata l’importanza fondamentale del ruolo della Cultura, dello Sport e del tempo libero, con un’impostazione particolarmente rivolta alle esigenze ed alle prerogative della popolazione giovanile; anche per il 2022 l’Ente si è impegnato economicamente per l’accoglienza e la pulizia del sito archeologico di Halaesa; il settore Sociale continuerà ad essere seguito con la massima sensibilità, per essere di supporto e vicinanza alle categorie svantaggiate e alle fasce più deboli anche attraverso la presenza dell’Assistente Sociale; nell’ambito della progettualità volta ad aiutare il collocamento, ricollocamento e la ricerca del Lavoro, si evidenziano i progetti: PON INCLUSIONE, Borse lavoro, Servizio civile, PUC.

“Siamo soddisfatti per il risultato ottenuto – ha dichiarato l’Assessore al Bilancio Rosaria Piscitello –. Saranno portati a compimento i lavori già inseriti nella programmazione 2021 e degli anni precedenti ampiamente descritti nel DUP ed elencati nel piano triennale delle opere pubbliche e anche tutti gli altri settori dell’amministrazione saranno interessati da interventi e iniziative mirate, nel solco della piena realizzazione del programma amministrativo. Gli importi collocati nei vari capitoli di entrata e di uscita – ha concluso – sono stati attentamente verificati in base ad una politica di massimo controllo dei flussi economico-finanziari, che ha sempre caratterizzato la nostra gestione amministrativa e che ha rafforzato nel tempo la tenuta dei nostri conti.”

“Siamo riusciti ad approvare gli strumenti finanziari necessari per proseguire l’attività amministrativa e sfruttare ulteriori opportunità per il nostro comune – ha detto il sindaco Miceli -. Nonostante le difficoltà strutturali che minacciano seriamente gli enti locali, abbiamo dimostrato di sapere mantenere i conti in ordine. Ringrazio gli uffici, l’Assessore Rosaria Piscitello e il nostro gruppo consiliare per l’eccellente lavoro svolto.”

Be the first to comment on "Tusa, approvato il Rendiconto della gestione del servizio finanziario dell’anno 2021, il DUP e il Bilancio di previsione 2022/2024. Miceli: “Nonostante le difficoltà strutturali degli enti locali, conti in ordine nel nostro comune”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.