In-N-Out Burger conferma l’aumento dei prezzi in California dopo la legge sul salario minimo

In-N-Out Burger ha aumentato i prezzi di alcuni articoli poco dopo che le sedi della California hanno iniziato ad aumentare il salario minimo per i lavoratori dei fast food.

La catena di hamburger ha confermato che a partire dal 1° aprile i prezzi per un doppio hamburger, patatine fritte e una bevanda aumenteranno da 0,25 a 0,50 dollari, a seconda delle località.

“Abbiamo aumentato i prezzi per aumentare il valore offerto ai soci nei ristoranti della California”, ha detto giovedì in una nota il direttore operativo Denny Warnick.

Il FAST Act è entrato in vigore il 1 aprile, dando ai lavoratori dei fast food un salario iniziale di 20 dollari l’ora, rispetto al precedente standard di 16 dollari. Dalla sua scadenza, i dirigenti di catene come McDonald’s e Chipotle hanno affermato che aumenteranno i prezzi per compensare gli aumenti salariali.

I prezzi sono aumentati a Los Angeles, San Francisco

Una combinazione doppia doppia nella contea di Los Angeles ora costa $ 11,44, in aumento di $ 0,76 rispetto al prezzo dell’anno scorso. KDLA-TV.

Aumenti dei prezzi sono stati segnalati anche a San Francisco e Daly City, una stazione della Bay Area Kron-TV segnalato.

La paga iniziale per i dipendenti In-N-Out in California varia da 22 a 23 dollari l’ora, ha detto Warnick.

Il capo di In-N-Out afferma che i prezzi “non aumenteranno così tanto”

Il presidente di In-N-Out Lynsey Snyder ha promesso di proteggere i prezzi nella catena di hamburger preferita della costa occidentale nonostante la nuova legge sul salario minimo.

In un’intervista di aprile, ha detto Snyder Oggi della NBC Dopo l’approvazione del FAST Act, le imprese private in California non vedranno aumenti drastici dei prezzi.

READ  Guida ai ricavi Samsung nel primo trimestre del 2024: ripresa dei prezzi dei chip di memoria

“Ero seduto alle riunioni dei vicepresidenti e dicevo in punta di piedi: ‘Non possiamo aumentare il prezzo, non possiamo’”, ha detto Snyder. “Perché sentivo l’obbligo di prendermi cura dei nostri clienti.”

I prezzi dei fast food aumenteranno del 4,8% a partire dal 2023

Secondo il Bureau of Labor Statistics, i prezzi dei fast food sono aumentati del 4,8% rispetto allo scorso anno e del 47% dal 2014, mentre l’inflazione complessiva è aumentata del 24%.

Un recente rapporto di USA Today confronta i prezzi degli ultimi 10 anni utilizzando i dati di un sondaggio compilato da un team di giornalisti in 18 mercati in tutto il paese.

L’indagine ha rilevato che il prezzo di un pasto medio a base di Big Mac aumenterà da 5,69 dollari nel 2014 a 9,72 dollari nel 2024, con un incremento di circa il 70%. Un pasto medio a base di Big Mac variava da $ 7,89 a Houston a $ 15 a Seattle.

Contributo di: Mary Walrath-Holdridge

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *