Le nubi spaziali interstellari hanno innescato un’era glaciale, suggerisce la ricerca

L’epoca del Pleistocene – con i suoi ghiacciai, mammut lanosi e uomini di Neanderthal – appare ancora grande nello specchietto retrovisore della Terra, terminando 12.000 anni fa. Ora, un team di ricercatori suggerisce che centinaia di migliaia di anni di storia del nostro pianeta potrebbero essere stati più freddi a causa di una nuvola nello spazio che ha rimosso brevemente la Terra dalla protezione della calda luce del sole.

I ricercatori ipotizzano che circa due milioni di anni fa, una nube di galassie intersecò il sistema solare, lasciando per breve tempo la Terra e gli altri pianeti fuori dal Sole. Eliosfera, una bolla di particelle cariche della nostra stella ospite che oggi forma un involucro amorfo attorno al sistema. Il loro studio era Pubblicato L’astronomia naturale oggi.

“Questo articolo è il primo a quantificare che qualcosa al di fuori del Sole e del Sistema Solare potrebbe aver influenzato il clima della Terra”, ha detto a Gizmodo in una e-mail Merav Ober, astrofisico dell’Università di Boston e autore principale dello studio. Il team ci sta ancora provando per quantificarlo con i moderni modelli climatici”, ma con un aumento di idrogeno e polvere. “La Terra sarebbe entrata in un’era glaciale”, ha detto Ober.

Il team di Ofer ha modellato i dati Sondaggio HI4PI È stato scoperto che il nostro sistema solare potrebbe essere passato attraverso un nastro locale di nubi fredde nella galassia della Lince tra 2 e 3 milioni di anni fa. Il Pleistocene iniziò circa 2,6 milioni di anni fa. Non è certo se nuvole così fredde possano aver favorito un’era glaciale, ma ulteriori prove che le nuvole stiano danneggiando il sistema solare potrebbero far luce sul tipo di impatti che ciò avrebbe sulla Terra.

Durante un tale passaggio, il modello del team ha rivelato che l’eliosfera che circonda la Terra e i pianeti vicini si ridurrebbe a circa 0,22 UA, o a meno di un quarto della distanza tra la Terra e il Sole. Per metterlo in prospettiva, Stime dell’ESA Il confine più vicino dell’eliosfera oggi è a circa 100 UA dal Sole, due volte più lontano della Cintura di Kuiper.

Al di fuori dell’eliosfera, la Terra sarebbe stata esposta al ferro e al plutonio nel mezzo interstellare, dice il team. La loro cronologia coincide con l’aumento del plutonio-244 e del ferro-60, due isotopi dei rispettivi elementi presenti nello spazio, nel ghiaccio antartico, nei sedimenti delle profondità marine e nei campioni provenienti dalla Luna. Ofer ha aggiunto che i campioni provenienti da Marte, se testati allo stesso modo dei campioni lunari e terrestri, potrebbero rivelare un picco simile negli isotopi del ferro circa 2 o 3 milioni di anni fa.

L’eliosfera potrebbe essere rimasta bloccata per un periodo che va da un paio di centinaia di anni a un milione di anni, ha affermato Ober della Boston University. liberazione. Nel momento in cui la Terra e gli altri pianeti si allontanarono dalla nuvola, l’eliosfera ritornò.

Per analizzare i risultati, il team sta ora cercando di tracciare la posizione del Sole circa sette milioni di anni fa, quando c’erano prove di un altro picco nei rapporti di plutonio-244 e ferro-60 nel ghiaccio e nei sedimenti terrestri. Stanno cercando di creare un gemello digitale – essenzialmente un modello high-tech – del sistema solare per modellare meglio le condizioni a cui il nostro sistema solare potrebbe essere sottoposto. Infine, ulteriori dati provenienti dalla missione Gaia dell’ESA aiuteranno il team a individuare ulteriormente l’esatta posizione del Sole in quel momento nell’antico passato.

Almeno secondo lo Utah Geological Survey Ci sono state cinque grandi ere glaciali sulla Terra. Il primo si è verificato circa 2 miliardi di anni fa e l’ultimo è iniziato circa 3 milioni di anni fa. Secondo la NASA, le ere glaciali possono essere innescate da una combinazione di fattori come cambiamenti nell’orbita terrestre, minore energia proveniente dal Sole, composizione dell’atmosfera, cambiamenti nelle correnti oceaniche e vulcanismo. Un anno senza estate. In altre parole, non vogliamo teorie che spieghino i vari momenti di raffreddamento della Terra, e non è ancora chiaro come la presenza della Terra al di fuori dell’eliosfera possa aver favorito un tale periodo di raffreddamento.

Ulteriore: Questa sonda interstellare andrà nello spazio più profondamente che mai

READ  Il democratico Adam Schiff e il repubblicano Steve Garvey si candidano al Senato della California.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *