L'Iran lancia batterie di difesa aerea mentre si sentono esplosioni vicino a Isfahan

DUBAI, Emirati Arabi Uniti (AP) – L'Iran ha sparato contro batterie di difesa aerea venerdì presto dopo che si sono udite esplosioni vicino a un'importante base aerea vicino a Isfahan, scatenando i timori di un possibile attacco israeliano dopo Teheran. Attacchi di droni e missili senza precedenti sul paese.

Non è chiaro se il Paese fosse sotto attacco, poiché nessun funzionario iraniano ha riconosciuto direttamente la possibilità e l'esercito israeliano non ha risposto a una richiesta di commento. Tuttavia, Tensioni Sono passati più giorni da allora L'attacco di sabato Nel bel mezzo della sua guerra contro Israele Hamas nella Striscia di Gaza E i suoi stessi scioperi L’Iran è l’obiettivo In Siria.

Un funzionario del governo iraniano e successivamente l'emittente televisiva statale iraniana hanno suggerito che i siti potrebbero essere stati presi di mira dai droni.

L'IRNA ha detto che le forze di sicurezza hanno aperto il fuoco in diverse province. Non è stato specificato cosa abbia causato l’incendio delle batterie, anche se le persone in tutta la zona hanno riferito di aver sentito dei rumori.

In particolare, l'IRNA ha affermato che gli attacchi di difesa aerea hanno preso di mira un'importante base aerea a Isfahan, che da tempo ospita la flotta iraniana di F-14 Tomcat di fabbricazione statunitense acquistati prima della rivoluzione islamica del 1979.

Dell'esplosione hanno parlato anche le agenzie semiufficiali Fars e Tasnim, senza fornire alcuna motivazione. La televisione di Stato ha riconosciuto “un enorme rumore” nella zona.

Isfahan ospita anche siti collegati al programma nucleare iraniano, compreso il sito sotterraneo di arricchimento di Natanz, che è stato ripetutamente preso di mira dagli attacchi di sabotaggio israeliani. Tuttavia, la televisione di Stato ha descritto tutti i siti della zona come “assolutamente sicuri”.

READ  Alexei Navalny: "Nessun carro funebre per il corpo" La famiglia si prepara al funerale

Le compagnie aeree con sede a Dubai Emirates e Fly Dubai hanno iniziato a deviare verso l'Iran occidentale intorno alle 4:30 ora locale. Sebbene gli avvertimenti locali rivolti ai viaggiatori aerei suggerissero che lo spazio aereo potesse essere chiuso, non offrivano alcuna spiegazione.

L’Iran ha successivamente annunciato che avrebbe bloccato i voli commerciali a Teheran e in alcune parti delle sue regioni occidentali e centrali. Gli altoparlanti hanno raccontato ai clienti l'incidente all'aeroporto internazionale Imam Khomeini di Teheran e sono stati mostrati video online.

La televisione di stato iraniana ha iniziato a trasmettere sullo schermo un avvertimento di un “enorme rumore” vicino a Isfahan senza descriverlo immediatamente.

Hossein Dalirian, portavoce del programma spaziale civile iraniano, ha dichiarato sul sito di social media X che diversi piccoli droni “quadcopter” sono stati abbattuti. Un giornalista della televisione statale di Isfahan ha detto la stessa cosa in un servizio in diretta: “Diversi piccoli droni volavano nel cielo sopra Isfahan e sono stati abbattuti”.

Nel frattempo, in Iraq, dove hanno sede molte milizie filo-iraniane, gli abitanti di Baghdad hanno riferito di aver sentito esplosioni, ma la fonte del rumore non è stata immediatamente nota.

___

Lo scrittore dell'Associated Press Nasser Karimi a Teheran, in Iran, ha contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *