L’UPEA RUGGISCE E BATTE BRESCIA

CAPO D’ORLANDO (ME) – Cade la Leonessa nella tana dell’Orlandina, al PalaFantozzi l’Upea s’impone per 97-90. Si chiude con un’importante vittoria una delle settimane più dure per l’Upea Capo d’Orlando. Un virus ha, infatti, impedito a coach Pozzecco di avere il gruppo al completo per parecchi allenamenti nei giorni precedenti alla gara e anche nell’imminente pre partita è venuto meno il contributo di Dario Cefarelli, ultima vittima (si spera) dell’influenza.
Coach Pozzecco non varia il quintetto iniziale rispetto alla gara di Imola e manda sul parquet: Laquintana, Portannese, Soragna, Archie e Nicevic, coach Martellossi, propone come all’andata l’under Procacci (’94) in regia con Fultz, Giddens, Slay e Rinaldi.

Primi due di Portannese che penetra e appoggia al tabellone. Ritmo forsennato in avvio di gara, l’Orlandina va a segno ancora con Portannese e Nicevic, mentre per gli ospiti è Slay il mattatore (6-4 dopo 1’). Procacci realizza da tre, ma Slay lascia un metro ad Archie che lo punisce con un jump dalla media (8-7 dopo 2’). Perde palla Fultz, Archie serve Portannese per due facili da sotto. Nicevic a segno dalla media e Capo è sul +5 (12-7 dopo 4’). Parziale in parità grazie ai due dalla media di Slay e la tripla di Fultz (12-12). Esce allo scoperto Tommy Laquintana: prima penetra e realizza in lay-up, nell’azione successiva intercetta in difesa, vola in contropiede, si arresta sulla lunetta e segna subendo il fallo, concretizzando anche il libero supplementare (17-12 dopo 5’). Slay dall’arco e Procacci da sotto riportano le due squadre in parità (19-19 dopo 8’). Si chiude il primo quarto in perfetto equilibrio sul parziale di 23-23.
Bushati e Di Bella portano Brescia avanti di 4 nel primo minuto di gioco (23-27). Di Bella va ancora segno dalla media, ma l’Upea tiene con le bombe di Archie e Portannese (29-31 dopo 3’). Bushati piazza due triple dall’arco e l’Upea va sotto di 7 (31-38), ma con un super Dominique Archie risale fino al pareggio (38-38 dopo 6’). L’ala americana domina le plance, con due schiacciate e un appoggio da sotto subendo il fallo e realizzando il tiro aggiuntivo infiamma il PalaFantozzi. La tensostruttura è adesso una bolgia e con i due di Nicevic da sotto Capo d’Orlando è nuovamente avanti (40-38 a 3’ dalla pausa). Pozzecco esulta per L’Upea chiude in vantaggio il primo tempo (48-43) grazie a un parziale di 8-2 sul finale del secondo quarto.

Al rientro sul parquet è Nicevic ruotando sul perno dalla media ad aprire le danze. Soragna in penetrazione da sotto ne mette altri due, ma il duo made in Usa (Archie e Slay, ndr) ospite tiene vicina la Leonessa (54-48 dopo 3’). Con la tripla di Di Bella la distanza fra le due compagini si accorcia a un possesso (56-53 dopo 4’), ma il capitano Matteo Soragna con due bombe di fila ricaccia sotto gli avversari (62-53 dopo 5’30’’). Rinaldi commette fallo su Teo Soragna e la terna fischia un tecnico per proteste a coach Martellossi. I due liberi di Soragna e una tripla Laquintana segnano il massimo vantaggio per l’Upea fino a questo momento (+14, 67-53 dopo 6’). Di Bella e Slay provano a ricucire lo strappo realizzando dall’arco, ma altri due dalla media di Nicevic permettono all’Orlandina di tenere la doppia cifra di vantaggio (69-59 a 1’). Il lungo croato è un cecchino da fuori e con altri due canestri permette ai biancazzurri di allungare. Negli ultimi 10 secondi del terzo quarto va a segno Slay con un tap-in su un tiro di Giddens dall’arco e Portannese grazie a uno strepitoso alley-oop di Basile sulla sirena. Il periodo si chiude così sul 75-61.

Negli ultimi dieci minuti di gioco regolamentare i primi punti arrivano dalla lunetta con Slay per Brescia e Archie per Capo d’Orlando. Tecnico a Bushati per protesta dopo un fallo commesso su Mays, il play americano fa 2/2 e il vantaggio e ora di sedici lunghezze (79-63 dopo 2’). Coach Martellossi abbassa il quintetto nel tentativo di recuperare il gap sfavorevole. A Loschi e Slay rispondono, però, Archie e Portannese (83-67 dopo 5’). Altra tripla di Di Bella, ma arriva il quinto fallo per JR Giddens che si accomoda così in panca. Archie fa 2/2 in lunetta, Brescia però mette a segno un parziale di 0-7 e a 3’ dalla fine Capo è avanti 85-77. Anche Rinaldi esce per 5 falli, il “Martello” manda in campo Bushati. Tripla di Di Bella, Mays da sotto realizza. Fallo su Laquintana che realizza entrambi i liberi (94-83 a 1’30’’ dalla fine). Va a segno Slay e Loschi dopo da 3 (94-88 a 1’10” dalla fine). 2/2 di Di Bella e i possessi di vantaggio sono due per l’Upea (94-90 a 50’’ dal termine). Soragna spegne la paura di un nuovo finale thrilling realizzando da fuori (96-90 a 30’’). Termina 97-90 per l’Upea Capo d’Orlando che registra così il quarto successo consecutivo.

Coach Martelossi: «Prima di tutto bisogna dare grande merito a Capo d’Orlando, ha una struttura importante: difesa-attacco e giusto mix tra giovani ed esperti. La seconda cosa è che sono abbastanza arrabbiato con la mia squadra: non siamo stati in gara per troppi minuti. Non si può pensare di vincere una gara subendo 97 punti. Accusiamo ancora dei problemi a livello difensivo, dobbiamo risolvere problemi di gioco e di chimica. Giddens è stato limitato molto, e questo l’ha fatto andare fuori di testa».
Coach Pozzecco: «Ringrazio coach Martelossi per gli apprezzamenti alla squadra. Questa partita va totalmente dedicata a Michelangelo Laquintana, lo zio di Tommy. Ha vissuto una settimana difficile, ha voluto dare un segnale ai compagni giocando una partita clamorosa. E’ una delle pagine che ricorderò più a lungo. Spesso ci fa dimenticare che ha 18 anni, io a 18 anni giocavo in C2 e facevo cagate pazzesche. Ha giocato una gara straordinaria. Oggi, comunque, è successo di tutto: Matteo che mette un canestro decisivo, i 23 assist sono un bel segnale di condivisione. Poi voglio spendere una parola per Mays, che a noi ha dato tanto. Oggi era condizionato dall’esser rimasto fuori un mese per via dell’infortunio. Negli ultimi 2’ è entrato ed ha fatto ciò che doveva fare».
UPEA CAPO D’ORLANDO – CENTRALE LATTE BRESCIA: 97-90 (23-23) (48-43) (75-61)

Upea Capo d’Orlando: Laquintana 11 (2/4, 1/2), Soragna 16 (3/4, 2/3), Nicevic 22 (7/10), Portannese 15 (5/11, 1/1), Archie 21 (8/9, 0/2), Mays 6 (2/2, 0/3), Basile 3 (0/2 da 3), Benevelli 3 (1/2, 0/1), Ciribeni; N.e.: Busco. All. Pozzecco
Centrale del Latte Brescia: Procacci 5 (1/1, 1/1), Slay 26 (6/11, 4/9), Rinaldi 4 (0/1), Fultz 4 (0/2, 1/5), Giddens 6 (3/9, 0/2), Di Bella 24 (4/7, 4/8), Cuccarolo 2 (1/1), Maspero, Bushati 10 (1/3, 2/4), Loschi 9 (3/3, 1/2); All. Martellossi.

Ufficio Stampa Orlandina Basket

Be the first to comment on "L’UPEA RUGGISCE E BATTE BRESCIA"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.