Messina – Flagellata la costiera Jonica a causa delle violente mareggiate

Maltempo e mareggiate continuano a flagellare la costa jonica messinese. Molti sindaci hanno dovuto chiudere il transito veicolare su molti lungomari. 

S. Alessio Siculo – Ieri sera le condizioni metero hanno indotto il comandante del corpo di polizia municipale di Sant’Alessio, cap. Onofrio Moschella, a chiudere al transito in tutti e due i sensi di marcia, il lungomare della cittadina del Capo a causa del pericolo rappresentato dalle violente ondate di scirocco che hanno trasportato sulla carreggiata sabbia, pietre e detriti che non rendono sicura la circolazione veicolare. Durante le ore notturne onde alte circa 7 metri sono abbattute sul lungomare causando moltepici danni, soprattutta, nella zona nord del paese, dove all’altezza di un noto hotel hanno trovato strada libera ed hanno causato ingenti danni ad alcune attività commerciali. Si è reso necessario la chiusura della via attraverso l’impiego di sacchi pieni di terra.

Santa Teresa di Riva – Parte del lungomare da via del Gambero fino a Bucalo è stato chiuso alla circolazione, anch’egli flagellato dai marosi, soprattutto nella zona di piazza municipio, via del Gambero e sotto l’ex pretura. Anche qui spiaggia e detriti sul lungomare impediscono il corretto passaggio dei veicoli. Alcune attività ed abitazioni soprattutto nella zona di via del Gambero sono state allagate dall’acqua marina, provocando danni per diverse migliaia di euro.

Furci Siculo – Stamattina intorno alle ore 9, l’amministrazione comunale ha chiuso il transito sulla via lungomare, portanto il traffico veicolare, per entrambi i sensi di marcia sulla statale 114 (Via IV novembre). Il lungomare in alcuni punti presenta 5-8 cm di sabbia che impediscono la regolare circolazione. Divelte pensiline e fioriere.

Roccalumera – Ieri sera intorno alle 21.00 si è resa necessaria la chiusura di un tratto di lungomare e favorendo il doppio senso di circolazione sulla statale 114. In particolare il tratto interessato si trova tra via Amerigo Vespucci (Zona Sud) e Piazza Falcone-Borsellino (Piazza Carabinieri). Stamani la situazione rimane invariata con il lungomare pieno di sabbia e detriti, martoriando quel che resta di questa importante arteria.

Nizza di Sicilia – Poco da segnalare tranne che nella zona antistante via moro le onde marine si sono aperte un varco nella zona antistante via Aldo Moro, portando detriti e sabbia. Stamattina intorno alle ore 8.45 un bobcat era già a lavoro per ripulire la carreggiata e far riprendere la normale circolazione stradale.

Giardini Naxos – Critica la situazione sul lungomare dove le onde hanno devastato parte del lungomare. Anche qui la circolazione è stata vietata.

Be the first to comment on "Messina – Flagellata la costiera Jonica a causa delle violente mareggiate"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.