Sicilia da visitare – Santo Stefano di Camastra , viaggio nel regno delle ceramiche d’autore

SANTO STEFANO DI CAMASTRA (ME)  – Il paese si trova al centro tra le province di Palermo e di Messina, un ottimo vantaggio che vi permetterà di raggiungere molti altri paesi e luoghi caratteristici percorrendo brevi distanze, come Cefalù a soli 15 minuti, Capo D’Orlando a soli 20 minuti, il santuario del Letto Santo e tutto il parco dei Nebrodi alle spalle del paese a soli 10 minuti. S.Stefano di Camastra è conosciuto e rinomato per la sua produzione di ceramiche artistiche. La storia di questa tradizione è antica ed inizia nel X sec. con gli arabi e continua per tutto il medio evo con la produzione di oggetti di uso quotidiano: giarre, lemmi, ciaramire etc..tutte forme tipiche della tradizione Stefanese. Poi nel tempo questa si è andata trasformando diventando forma d’arte con colori vivaci con forme d’arredo tipiche e rappresentative.

s4

LE CERAMICHE DI SANTO STEFANO

E’ il maggiore centro produttivo di ceramiche della Sicilia, la cui tradizione risale al Quattrocento.  Le sue botteghe artigiane, il cui ruolo è determinante nello sviluppo del paese, vantano un ricchissimo repertorio di forme, figure e colori, che coesistono con i motivi tradizionali, facendo di Santo Stefano un punto di riferimento nell’arte della ceramica, che può benissimo essere paragonato ad altri Centri che contano scuole ben più famose. Importante per la formazione di nuovi artisti è l’attività dell’Istituto d’Arte per la Ceramica, che annovera raccolte di creazioni ceramiche.s2

Da visitare è il Museo della ceramica, ubicato a Palazzo Trabia, che svolge anche il ruolo di centro polivalente per attività culturali. Il Palazzo è stato costruito alla fine secolo XVII dal Duca Giuseppe Lanza Barresi; al suo interno sono presenti pregevoli volte affrescate, e pavimentazioni in piastelle invetriate originali che colorano e decorano numerose stanze. Splendido anche il giardino Trabia, sul quale si affaccia lo storico Palazzo. Per documentarsi sulla storia della ceramica di Santo Stefano è possibile visitare anche Palazzo Arnao, con i suoi fregi, con i pavimenti in mattoni stagnati e i disegni stilizzati. Il Palazzo è stato destinato a sede della Biblioteca comunale. La Villa comunale è un’oasi di verde con la sua suggestiva cisterna. Ristrutturata di recente dall’arch. Antonino Marino si richiama alla cultura locale della ceramica.s3

Be the first to comment on "Sicilia da visitare – Santo Stefano di Camastra , viaggio nel regno delle ceramiche d’autore"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.